banner new forum banner new WEBCHANNEL banner new STORIA banner new curva
Pino Di Meo ci crede sempre però le sue certezze cominciano a mostrare qualche crepa. "Ci sarà da lottare ma la squadra c'è. Percentuali salvezza? Dico 70-80 per cento". Costernato il tecnico del Chieti, lo 0-0 sembrava traguardo possibile ma a metà gara ecco l'episodio che ha indirizzato il derby verso un epilogo inatteso. "È stato un errore grossolano su una palla innocua, ci ha tagliato le gambe. Nemmeno in prima categoria si vedono cose del genere, non lo meritavamo. Mi ha dato fastidio la mancanza di concentrazione, perché quella è stata una svista dovuta proprio a una superficialità che non deve esserci mai, in nessuno momento della partita".
Povero Bruno, questo giorno di Epifania lo ricorderà per un bel pezzo, il senso di colpa che non lo abbandonerà molto presto. Dispiace gettargli la croce addosso ma il (quasi) ventenne portiere neroverde l'ha combinata davvero grossa. Farsi passare sotto le gambe un pallone calciato da circa 30 metri e nemneno con particolare forza è stato sinceramente imperdonabile.
Al pari di Grandoni anche Di Meo si è fissato con il portiere under e i fatti come prima non stanno dando ragione al tipo di scelta. Domani arriverà il portiere Antonio Pizzella (2001, dall'Avellino) dunque più giovane di Camerlengo e di Bruno. Sarà la soluzione giusta? La sensazione è che in quel ruolo-chiave la società possa intervenire nuovamente sul mercato.
Marco Amelia nel dopopartita ha ammesso che gli scarabocchi dei neroverdi (anche un difensore esperto come Brugaletta è stato alla fine protagonista di una rovinosa sbandata) hanno in larga parte agevolato il successo della Vastese, ancorché ineccepibile. "Era una delle possibili soluzioni studiate a tavolino, sfruttare cioè gli eventuali errori degli avversari e la partita ha conosciuto la svolta proprio su un episodio. La gara comunque l'abbiamo dominata e vinta con pieno merito". Nel corso della carriera una papera come quella del portiere neroverde l'ha mai commessa? "Anch'io ne ho combinate, ma così...".
 
LE PAGELLE
BRUNO 4: un pomeriggio di (quasi) assoluta quiete si è trasformato in un incubo
FANTAUZZI 5.5: da quella parte i biancorossi sfondano spesso.
CHIOCHIA 5,5: qualche amnesia.
BRUGALETTA 5: la seconda frittata è sua.
DI CILLO 5.5: non una prestazione da ricordare.
MEOLA 6.5: l'anima della squadra. Si batte con impegno esemplare.
FAVO 5.5: parte benino, poi cala.
CAMARA 6: l'altra novità di giornata. Prova discreta, nulla di esaltante.
SARRITZU 6: ci mette tanta volontà, si batte alla grande e fa vedere alcune cose buone.
SIVILLA 5.5: poco assistito.
TRAINI 5.5: come Sivilla. Rifornimenti intermittenti. Caro Di.Meo: e se fosse questione di sistema di gioco?
DI MEO 5.5: sconfitta secca, voto inevitabilmente insufficiente.
 

 
Condividi
Pin It