banner torneo 1x2bis
banner new forum banner new WEBCHANNEL banner new STORIA banner new curva

 

Per il quart’ultimo turno del girone d’andata domenica i neroverdi raggiungeranno Pietramelata per quella che sarà la trasferta più a sud del campionato.
Dopo il pareggio interno con il Tolentino il Chieti è chiamato subito a riconfermare la sua propensione a fare punti lontano da Viale Abruzzo. Giocherà di certo un ruolo fondamentale la tenuta atletica visto che sarà la terza partita in una settimana e i ragazzi di Lucarelli non sono abituati ad un tale tour de force.

Di fronte la truppa teatina si troverà l’Aurora Alto Casertano, espressione calcistica del territorio della provincia di Caserta al confine con il Molise.
La società biancorossa è nata soltanto nel 2019 nel comune di Capriati al Volturno, un paesino di 1.500 anime distante circa 70km dal capoluogo casertano.  È qui che il presidente Flaviano Montaquila ha dato vita a questo nuovo progetto sportivo con l’intento di valorizzare i ragazzi della zona e dare nuova linfa sportiva al territorio. Dopo due anni trascorsi in Eccellenza la scorsa estate l’Aurora è riuscita nell’impresa di approdare in serie D. Indimenticabile per gli sportivi locali lo spareggio promozione vinto contro l’Isernia ai calci di rigore sul neutro del Nuovo Romagnoli di Campobasso.
Così, al terzo anno di vita, questa “Cenerentola calcistica” può misurarsi con piazze blasonate e storiche della serie C come Fano, San Benedetto del Tronto e, appunto, la nostra Teate. Se non è un miracolo poco ci manca.
Ma non è tutto: il presidente è uomo molto ambizioso (ha acquisito anche la presidenza del Termoli, attualmente militante in Eccellenza) e in estate ha dichiarato di porsi come obiettivo l’approdo in serie C nell’arco di tre anni. Per ora i risultati non gli stanno dando ragione, la compagine casertana sta sicuramente pagando lo scotto del noviziato e i risultati tardano a venire. Al momento l’Aurora occupa l’ultima posizione in classifica con soli due punti ed un solo gol fatto all’attivo.

Il primo a fare le spese del rendimento balbettante è stato mister Danilo De Rosa, artefice della promozione, che è stato rimosso dal suo incarico nell’ottobre scorso. Al suo posto Rosario Campana che al momento non è ancora riuscito a dare la sterzata che la società si aspettava.
Ovviamente speriamo che domenica non sia la volta buona.

Attualmente la sede sociale dei biancorossi è a Vairano Patenora, un centro di circa 6.500 anime. Consigliamo agli sportivi teatini una piccola sosta in zona per visitare lo scheletro del Castello Aragonese. Realizzato tra la fine del 1400 e i primi anni del 1500 da Innico II d'Avalos all'interno è ormai completamente distrutto ma sono ancora visibili la suddivisione dei piani, le cucine, le carceri e la vecchia cisterna.


veduta del castello

 

L’Aurora disputa le sue partite casalinghe presso il campo sportivo "Pasqualino Leonardo" sito in Via S. Pasquale a Pietramelara. Il terreno di gioco è in erba sintetica e dispone di due piccole tribune per un totale di 500 posti. (vedi foto)

 

 

L’ingresso per i tifosi di casa sarà gratuito, ai nostri tifosi sarà riservato il settore ospiti scoperto al prezzo di 10€. Ricordiamo inoltre che sarà possibile seguire la diretta integrale della partita sulla pagina facebook dell’Aurora al costo di 5€.

Condividi
Pin It