banner new forum banner new WEBCHANNEL banner new STORIA banner new curva

Nel nostro girone se leggiamo l’elenco delle squadre vediamo che molte sono state già in serie C (C1 e C2), le possiamo anche enumerare così vediamo tutti qual è  la situazione. In ordine di frequenza di campionato; Giulianova (30), Sambenedettese (28), Vis Pesaro e A.J.Fano (18), Fermana (14), Jesina (12), Campobasso (4), Avezzano (4). Con il Campobasso (5), Sambenedettese (21) e Fermana (1) in serie B si può tranquillamente considerare che siamo tra squadre con un certo profumo di nobiltà calcistica.

 

Del Chieti abbiamo una classifica dei CAMPIONATI SERIE C-C1-C2. Lega 1^ e 2^. 1935-40-2015 su 674 squadre. Le presenze, salvo errori di interpretazione, sono: 63, Prato. 58 Pro Patria. 57 Rimini.  55 Legnano . 52 CHIETI. 52 Ravenna, 52 Spezia, seguono Salernitana, Siracusa, Carrarese. Questa sintesi vuole riferirsi alle mie valutazioni, fatte in conseguenza di un precedente articolo sulla perdita di leadership nelle presenze totali in serie C.

 

Ma a parte queste tabelle che dicono tutto e niente, la presenza abbastanza numerosa di varie Ex di III°livello mi invoglia alle descrizioni delle due squadre, di cui stiamo parlando.

Ma oggi mi avvalgo della collaborazione dell’amico storico-giornalista Stefano Castellitto, con cui anni fa avevamo tanto parlato delle due squadre cercando di ricollocare nelle proprie sedi alcuni giocatori di ambo le parti. Avevamo parlato di Tarquini, Vitone, Miani e Alessandro (oggi in rosso-blu) e tanti altri giocatori e la mia stessa rubrica da molti anni aveva già informato  delle variazioni e conferme di molti risultati e avvenimenti calcistici tra le due squadre. Queste collaborazioni sono risultate eccellenti per le notizie che, in questo caso, entrambi abbiamo incasellato nei curriculum delle nostre rispettive squadra.

Vorrei aggiungere ciò che, l’amico Stefano ha voluto comunicarmi del Campobasso recente.

<<Il Campobasso è una squadra tutta nuova. Di quella che ha ottenuto il quarto posto (e i play-off, eliminata al primo turno dal San Nicolò, 0-3) ne sono rimasti davvero pochi. Ovvero Fusaro (terzino sinistro tanto per intenderci) e Todino (domenica non ha giocato) E un pugno di giovanissimi. Tutto nuovo il resto, a cominciare dal tecnico Cappellacci, abruzzese ex calciatore di buon livello  e allenatore già con un buon curriculum impreziosito da alcune promozioni. Minadeo, l'ex capitano, direttore sportivo. Di Cappellacci molti sono suoi ex allievi in alte formazioni. Magari c'è ancora qualcosa da perfezionare, come dimostrano i tre gol incassati nella gara inaugurale, comunque vinta con la Recanatese, i pochi brillanti pari di Scoppito con l'Amiternina (1-1) e la bruciante sconfitta casalinga (0-1) con l Samb con relativa mini-contestazione di un pubblico che comunque segue con attenzione ed a volte anche con eccessivo "trasporto" un club che ha ambizioni ma che è appena al terzo anno di vita dopo l'ennesima rifondazione.  Nel capoluogo molisano quattro fallimenti in poco più di vent'anni sono troppi da digerire, ci vuole tempo per crescere e praticare un calcio "sostenibile", e la nuova società, presieduta da un rappresentante dell'associazione di tifosi "Noi siamo il Campobasso", Giulio Perrucci, ci prova con raziocinio e oculatezza. 

Il successo, largo, di Jesi, colto magari contro un'avversaria non di prima fascia, è comunque una risposta ai primi mugugni di un pubblico impaziente di tornare in terza serie dove la città manca da 27 anni. La missione di Cappellacci, presentato in pompa magna addirittura il 2 giugno, è innanzitutto questa.  Ma a Campobasso è impossibile farlo a fari spenti. Le luci del campionato, le telecamere, sono sempre accese a vivisezionare ogni vicenda dei "lupi". Gestire un po' di pressione diventa una difficoltà in più. Nella piccola relazione sul Campobasso, aggiungo che uno dei pochi riconfermati .- Fusaro -.  soprattutto ora con la squalifica di Gattari (3 giornate, una già scontata, salterà il Chieti e poi anche la trasferta di Teramo) e il grave infortunio di Ferrani, giocherà soprattutto da centrale. Poi  l'ex Alessandro, tre reti alla Recanatese e poi tre gare a secco>>

 

Ma allora il Campobasso è come al Chieti, questo mi dimostra quanto mi scrive Castellitto, almeno i molisani hanno già toccato la B cosa che il Chieti deve ancora fare.

Fra le tante cose di cui abbiano trattato non posso esimermi dal dover accennare all’invito che Stefano mi fece per parlare di alcune squadre delle provincie di Modena, Carpi e Sassuolo, con richiesta datata maggio 2011.  Risposi con un sommario del 1974-75 Serie C, dov’erano descritte due partite: nell’andata. 13^giorn. CHIETI-Carpi 4-1.  reti: Berardi,2+R (C), Sena(C), Gilli,R CA),  nel ritorno. 13^Giorn.Carpi-CHIETI 1-3.   Reti: autorete Anelli (C), Sena (C), Berardi, 2 (C).

Allora scrivevo, tra l’altro: Il  Chieti era una squadra di media-alta classifica ed il Carpi invece arrancava abbastanza indietro. Dopo la partita all’andata alla 13^ di ritorno finita per 4-1, nel ritorno il Chieti proprio a Carpi vinse per 3-1.  

Nella classifica generale il Chieti si classificò al 7° posto insieme a Lucchese e Grosseto con 39p. mentre il Carpi (p.22) retrocesse con Novese (32p) e Torres Sassari (24p). Il Modena promosso in Serie B.

In effetti, fu un torneo all’insegna di un buon piazzamento del Chieti con 15 vitt; 9 pareggi; 14 perse; con 43 reti fatte e 34 reti subite.

A questo proposito Stefano Castellitto mi aveva comunicato che sarebbe andato a Carpi per la partita Carpi-Napoli com cronista di un sito di Modena. La partita è finita o-o e il cronista nostro amico ha scritto una cronaca della partita con qualche vena di ironia con dei particolari  sulle tifoserie ed il tifo del calcio non ne esce  trionfante e festante. Siamo un po’ troppo nervosi a qualsiasi latitudine per cui nin ci dobbiamo meravigliare di nulla.

 

Adesso andiamo a Campobasso  e speriamo che tutti siano consapevoli di quello che non dobbiamo fare  di tifo all’eccesso.

Riprendiamo sugli incontri totali e alcune partite particolari.

N.28 Incontri.  Per il Chieti calcio, N.24  di Campionato (7 pareggi+5 sconfitte+12 vittorie) e n.4 di Coppa Italia. Il Campobasso non ha mai vinto fuori casa.

 

  1. CHIETI-CAMPOBASSO4-2.  A.1954/55. 4^ Serie/G. ( Reti:Renna,2 (CB), Tormene,2(C),Esposito(C), Buonpensiero (C). )
  2. CHIETI-CAMPOBASSO5-0.  A. 1956/57. 4^ Serie/G.  (Reti: Lorenzi 3 (acquistato a dicembre fece un ottimo debutto), Danelon (altro acquistoa novembre), autorete  De Fase)

 

  1. CAMPOBASSO-CHIETI1-0.  Rit.1978/79. Sr C1/B.(Rete:Catarsi,86’)

CAMPOBASSO:Porrino, Scorrano, Facoetti, D’Alessandro, Trevisan, Picano, Alivernini, Giuriati, Catarsi, Maestripieri, Nemo (Fiorillo).12.Amoroso 13.Pasciullo.All Fontana.

CHIETI:  Violini, Di Brino, Berlanda, Rossi, Bertuolo, Nuti, Oliva, Janniello, Beccaria, Brunetti, Salvori. In panchina: 12.Di Carlo D.,13.Luzi, 14.Riccardino. All. Volpi Ezio.         ARBITRO:Cherri di Macerata.                       NOTE: spettatori 4.000 circa.

 

  1. CAMPOBASSO-CHIETI 1-0   (0-0)   15^Gior-AND.-13-1- 1980: (Rete:  Motta )

CHIETI: Marigo, Mattolini, De Canio, Nardello, Bertuolo, Cavallari, Monzani, Sassanelli, Tomba, Ferretti (Luteriani 76’), Beccaria. In panchina: Violini, Lombardi. All. Volpi Ezio.                    

CAMPOBASSO: Alivernini, Bittolo, Campofredano, Cozzi, Da Re, Facoetti, Fiorillo, Fucci, Lanzi, Maestripietro, Manari, Motta, Nemo, Paleari(p), Pasciullo,  Sciaini, Scorrano,Tomei(p), Trevisan. All. B. Pinna.    ARBITRO: Sguizzato di Verona

 

  1. CAMPOBASSO – CHIETI 3-1,And.2008-09,Serie D/F. (Reti: De Crescenzo(5’pt)(CB), Galluzzo(15’pt)(CH),

Majella(45’pt) (CB), Majella(23’st)(CB) 9.

CAMPOBASSO: Liccardi, Sarno, Pescatore, Grillo,Maglione, Lezcano, Marini(Gennarelli 9’st), Teta, De Crescenzo(Martone 43’st), Russo(De Santis 33’st), Majella. In panchina: D’Ippolito, Fragapane, Zagaria, Fazio. All.

Musella.

CHIETI:Franchi, Safon, Pistolesi, Galluzzo, Campagna, Tatomir, Celiento, Bellocchi(Bogliolo 17’st), Contini(Fattorini 26’st), Campana(Sparacio 17’st), Prosia.In panchina: Massarese, Dell’Elce, Obbedio, Sciarra. All. Giusto.

ARBITRO: Assisi di Vibo Valentia.     NOTE: spettatori 3000 circa con numerosa rappresentanza ospite. Ammoniti

Campagna. Al 25’st espulso Belluzzo per doppia ammonizione. Angoli 9-4.

 

  1. CAMPOBASSO-CHIETI- 2-04^Gior.    Rit. 2012-13. Lega Pro 2^Divisione/B (Reti:15' Di Vicino (rig), 44' Majella

CAMPOBASSO: Iuliano, Pascucci, Esposito (40'st Palmiero), Rais, Marino, Boi, Fella, D'Allocco, Bussi, Di Vicino (37'st Di Libero), Majella. A disp. Nunziata, Santaguida, Grillo, Mauriello, Iovine. All. Vullo

CHIETI: Feola, Bigoni, Di Filippo, Del Pinto, Pepe(cap.), Gigli, Verna (21'st Rinaldi), Vitone, Capogna (12'st Viscontini), Mungo (1'st Gandelli), Alessandro. A disp. Cappa, Cardinali, La Selva, De Sousa. All. De Patre

ARBITRO: Marchesini della sezione di Legnago 3 (Gentilini - Tamburini)

RETI: 15' Di Vicino (rig), 44' Majella

NOTE: spettatori 400 circa con rappresentanza ospite. Giornata soleggiata, terreno in pessime condizioni. Angoli: 3-6. Espulsi: Bigoni per fallo da ultimo uomo al 15'; Pascucci per doppia ammonizione al 40'st. Ammoniti: Pepe(cap.), Capogna, Mungo, D'Allocco, Di Libero. Recupero: st 5'.

 

 

Scritto  da  Licio Esposito il 23  settembre 2015

Nella locandina il Chieti calcio campionato 2008-09, serie D

Condividi
Pin It