banner new forum banner new WEBCHANNEL banner new STORIA banner new curva

Quale posto ci compete nelle vicende calcistiche?

Preambolo Natalizio

E’ giunto il momento degli auguri. Siamo a Natale per la Cristianità ma anche per coloro che non lo sono. Da questo sito che si chiama “tifochieti” un saluto augurale e personale ai membri del Team e di tutti i tifosi nero verdi.Un Buon Natale ai tifosi e sportivi che al muro hanno stanno partecipando ad un dibattito infuocato ma sempre sportivo, ancora in atto.Qualche volta la mia sobrietà sportiva è stata dimenticata ma il raziocinio ha avuto la meglio anche se i problemi non sono stati risolti tutti. Il Furetto che “spera di non andare all’inferno” può stare tranquillo. Non sono il suo confessore ma mi pare proprio che sarà tra noi. Sono altre cose che potrebbero portarci con pesanti fardelli all’ingresso di codesto posto. Appena ci affacciamo fuori del finestrino della vita , potremo essere contaminati rischiando veramente di andare di all’inferno, perché potrebbe succedere proprio questo.

L’essenziale è, delle volte, si possa ammettere di aver esagerato nelle diverse fasi della situazione, per esempio, di qualche settimana fa per i noti fatti calcistici.Del fatto dell’allenatore mio omonimo che è stato allontanato, veramente non so quale verbo adoperare. Sembra che non abbiamo fatto una bella figura.Ditemi voi. Quando si va fuori dalle righe si è sempre perdenti. Riconoscere che nei dialoghi non sempre siamo degli intoccabili, allora saremo sempre dei vincenti.Ognuno si riconosca ed allora possiamo innalzare la nostra voce per dire che siamo il Chieti. Della nostra storia non ne dobbiamo fare un tabù perché è esistita e rimane impressa. Viceversa se nulla importa, quando griderete “siamo il Chieti” vi risponderanno “ma voi chi siete non vi conosciamo per niente!!A me girerebbero moltissimo e ne parlerei a quelli che la pensano come me. Siamo a Natale ed io personalmente vado con il mio pensiero a molti anni fa. Era bello far in casa un presepe vero e delle volte animato.Gli alberi di Natale erano agli inizi, però quando mettevo la mia letterina sotto il piatto del mio genitore nel pranzo di Natale, per me era una gioia.

Almeno mi si lasci andare con il pensiero lontano perché allora(nei miei tempi) si parlava di pace e prosperità e di progresso.

Auguri a tutti!!!

L’interrogativo mi si era posto già da tempo, se mi riferisco all’ultima crisi del Chieti calcio di qualche tempo fa. Anche allora si parlava di blasone e il ritorno al posto che ci compete. Diversi si sono erano posti questa domanda e adesso siamo punto e a capo. Si era scritto dell’argomento ma non era uscita nessuna risposta convincente ed anche perché nessuno l’aveva chiesto. Mi permetto di riscrivere ciò che avevo accennato a scrivere in un servizio che, magari, molti non hanno letto o non gli hanno prestato attenzione, il riferimento riguardava la posizione di una squadra.

<<…….Non vuol dire che il Chieti calcio é una blasonata nel Girone. Si è già stata data questa definizione a quelle squadre che avevano giocato in serie A e B, mentre i neroverdi possono accampare una tradizione di frequenza nella serie C già dal 1940 senza contare gli anni precedenti con risultati al limite della Serie B. Ormai il calcio si sta livellando, delle volte in basso, anche per le diverse mal ristrutturazioni delle varie Leghe e Federazioni che stanno portando al collasso il gioco del calcio. L’Aversa (eravamo nel 2011-12 nel nostro Girone di Lega Pro 2^ Div), in provincia di Caserta, si stava discutendo che con la sua popolazione potrebbe stare ancora più in alto, ma non possiamo giudicare dei vari perché. Abbiamo squadre nel nostro Girone il cui bacino di spettatori è risibile, ma ciò non conta più. C’è una trasformazione anzi io direi una non trasformazione in atto già da qualche tempo, non possiamo ancora competere con le nostre conosciute avversarie da tempo sia nel Sud sia nel Nord. Delle volte mi rifiuto di capire cosa vogliono fare. Sono troppo macchinosi perché migliorino il calcio? …..>>.

Si tratta di qualche anno fa ma i problemi nel calcio ci sono ancora e si cerca di capire,come nel caso che stiamo ricordando del bacino degli spettatori, che il nostro amico Paradiso ha spiegato molto bene nel muro di questo sito. Il suo intervento per spiegare la differenza di blasoni è stato “ineccepibile”, in altro intervento di poco tempo fa.

Però l’appartenenza ad una categoria deve essere dimostrata con dati.

Vengo alla risposta che è attualmente: La squadra neroverde del Chieti in una classifica delle presenze in serie C dal 1929 ai giorni nostri, su n.713 formazioni è piazzata al 14° posto con n. 52 presenze.

Questo cosa vuol dire. La nostra formazione nel lungo e sofferto percorso della serie C é classificata fra le più tenaci alla partecipazione di questo torneo.La serie C è stata considerato di III° livello ma il suo cammino è denso di variazioni che cercheremo di spiegare solo sinteticamente. La serie C come spiegato nella sua lunga storia è <<ricca di modifiche e ritocchi alla struttura che hanno influito sul suo funzionamento…..>> La serie C nasce come LEGA NAZIONALE Semiprofessionisti” istituita nel 1959-60. Ma allora precedentemente? In questo caso la sintesi è d’uopo cominciando dal 1989 dalle sole regioni del Nord così divise: 1898 Torneo PIEMONTE-LIGURIA 1898: International Torino; FC Torinese; Genoa(campione; Ginnastica Torino: Genoa.

1899:Genoa(campione), Sampierdarenese, Ginnastica Torino, FC Torinese, International Torino. Poi nel periodo 1900-1903 squadre sempre del Piemonte, Liguria, Lombardia. Questi campionati sotto l’egida della Federazione Italiana del Football, F.I.F. fondata il 15 marzo 1898(poi FIGC) faticò a trovare un accordo per continuare. La situazione negli anni 1908-09 fu che si svolsero I Campionati Federali e Italiani.nei successivi la situazione era sempre con le squadre già citate.

Nel 1909 alla triade regionale si aggiunse il Veneto. Nel 1911-12 si aggiunse

L’Emilia Romagna, il Lazio, nel 1912-13 la Toscana. Nel 1913-14 la Campania. Dal 1915-16 al 1918-19 i campionati non furono giocati.

Si riprese nel 1919-20.

Noi però dobbiamo riferirci al cammino della squadra teatina nel 1922,Unione Sportiva Chieti con presidente Carlo Massangioli, nel 1925 che cambiò nome in US Pippo Massangioli .

Dal   1898 al 1922 si formò il I°livello con squadre di Prima Categoria;dal 1904 nel II° livello la Seconda Categoria; dal 1912-1922 nel II°livello la Promozione Regionale; dal 1906-1922 nel III° livello la Terza Categoria Regionale.

Nel periodo 1921-22 si fondò la Unione Sportiva Chieti.

In quell’anno ci fu lo scisma fra le due entità calcistiche che si erano ,nel frattempo formate. La C.C.I.(Confederazione Calcistica Italiana) nacque nel luglio 1921 dalla scissione dalla F.I.G.C.(Federazione Italiana Gioco Calcio).

Un progetto per la riduzione delle squadre partecipanti fu bocciata e allora lo scisma. Furono organizzati due Campionati,il CCI formò due gironi da 12 squadre per la Lega Nord mentre la Lega Sud si occupò dei gironi regionali.Dall’altro lato la FIGC rimase con i vari Gruppi Geografici.La Pro Vercelli vinse il Campionato CCI e la Novese quello della FIGC.

Ricordiamo che il Chieti giocò un campionato di serie C 1974-75 con la Novese, con questi risultati

AND.4^Gior.CHIETI-Novese(All. Giulio Bonafin) (6 ottobre 1974) 2-0 reti:Fruggeri, Zanotti,  

Le altre squadre i risultati della 4^ Andata:

Carpi-Giulianova  0-2.  Empoli-Lucchese  0-0. Pisa-Massese  1-1. Ravenna-Grosseto   0-0.

Rimini-Montevarchi    1-0.   Sangiovannese-Riccione    2-0.   Spezia-Pro Vasto    1-0.

Teramo-Modena    1-2.   Torres-Livorno    0-0.

RIT.4^giornata Novese-Chieti 2-0  

Le altre squadre i risultati della 4^ Ritorno:

Giulianova-Carpi   1-0. Lucchese-Empoli   0-1. Massese-Pisa   1-0.

Grosseto-Ravenna   1-0. Montevarchi-Rimini   0-0. Riccione-Sangiovannese   0-0.

Pro Vasto-Spezia   1-0. Modena-Teramo   0-0 .     Livorno-Torres   1-1.

Il 26 Giugno 1922 si giunse ad una pacificazione.

Dal 1922 al 1926 si aveva: 1° livello=Prima Divisione; II° livello=Seconda Divisione; III° livello= Terza Divisione Regionale; IV° livello Quarta Divisione Regionale.

Dal 1926 al 1928 si aveva i°Livello=Divisione Nazionale; II° Livello= Prima Divisione; III° Livello= Seconda Divisione; IV° Livello Terza Divisione.

La divisione di questi organi sportivi erano una caratteristiche dell’epoca con la presenza dei DDS=Direttorio Divisioni Superiori che riguardava il I° e II° Livello, mentre i DDIN & DDIS(Direttorio Divisioni Inferiori Nord ) e poi DDIS (Direttorio Divisioni Inferiori Sud) che riguardavano il II° e IV° Livello.

Insomma una serie di sigle per distinguere ancora quello che doveva essere la definizione definitiva. Si cominciava con le varie distinzioni che rendevano i campionati quasi indecifrabili. Questo il mio parere.

Nel 1930 fino al 1935 la FIGC decise di creare nell’estate del 1935 una terza serie nazionale la serie C (terzo livello).

 

In questi meandri di regole e di responsabilità (con i vari Direttori Divisionali-Regionali e poi delle Leghe)la guida migliore è affidarsi ai livelli per le seconde divisioni subnazionali a gironi regionali che venivano considerati di Serie C, poi con cambi di livello, la Prima divisione interregionale a gironi interregionali. Diciamo che è stato un periodo in cui i cambiamenti erano frequenti specie di livello che poi   dopo delle sospensive, venne ripreso più tardi.

Queste repentine variazioni si possono vedere, per un esempio,in un tabellino del 1945-46.La situazione era divisa in due.

  • NORD: I° livello=Serie A(lega Alta Italia); II° livello=Serie B-C(Lega Alta Italia), III° livello=Serie C(Lega Alta Italia); IV°livello=Prima Divisione(Leghe regionali); V°livello=Seconda Divisione(Leghe regionali):
  • CENTRO SUD. I° livello=Serie A-B(Lega Centro Sud); II° livello=Serie C(Lega Centro Sud);   III° livello=Prima Divisione(Leghe Regionali); IV° livello=Seconda Divisione (Leghe Regionali); V° livello=Terza Divisione(Leghe regionali).

Non vado più avanti perché le posizioni del Chieti calcio nel corso degli anni non si sono discoste molte, se non in forma negativa. La classifica attuale,se non si giocasse attualmente nelle serie inferiori poteva essere diversa. Comunque i calcoli e dati possono essere rivedibili ma la sostanza non cambia nella posizione attuale. Sono state prese le posizioni riguardo le serie C/C1/C2. Nel periodo complicato in cui ha giocato la Massangioli dobbiamo dare atto a questa formazione che per poco non fu promossa in serie B. Infatti nel torneo con Taranto e Gargallo Siracusa si classificò ad un punto dal Taranto promosso.

 

TUTTA LA   SERIE C   dal 1929 al 2017/18  

    

         Su 713   squadre

 

  1. PRATO, 71
  1. Pavia, 68
  2. Carrarese, 61
  3. Rimini, 58
  4. Salernitana, 58
  5. Legnano, 57
  6. Siracusa, 56
  7. Lecco, 54
  8. Mantova, 54
  9. Treviso, 54
  10. Cremonese, 53
  11. Ravenna, 53
  12. Spezia, 53
  13. CHIETI, 52
  14. Monza, 52
  15. Piacenza, 52
  16. Alessandria, Alessandria B , 51
  17. Anconitana-Bianchi-Ancona, 51
  18. Arezzo, 51
  19. Cosenza, 51
  20. Lucchese Libertas, 51
  21. Reggiana, 51
  22. SPAL Ferrara, 51
  23. Taranto T,Gargallo, 51
  24. Benevento, San Vito 50
  25. Pro Patria B, ProPatria, 50
  26. Forlì, 49
  27. Foggia, 48
  28. Alma Juventus Fano, 46
  29. Empoli 46
  30. Juve Stabia, 46
  31. Pro Belvedere Vercelli, 46
  32. Savona, 46
  33. GIULIANOVA, 45
  34. Sassari Torres, 45
  35. Siena, 45
  36. Varese, 45
  37. Pistoiese, 44
  38. Sambenedettese, 44
  39. Terni     44
  40. Mestrina 43
  41. Pisa, 43
  42. Barletta   41
  43. Maceratese, 41
  44. Messina, Arsenale, 41
  45. Novara, 41
  46. TERAMO, 41
  47. Biellese, Veloces, 40
  48. Catanzarese, 40
  49. Potenza, 40
  50. Trapani, JuveTrapani, 40
  51. Casertana, 39
  52. Foligno, 39.
  53. L’AQUILA, 39

 

  1. LANCIANO, 33
  2. PESCARA, 30
  3. VASTESE, PRO, 22
  4. AVEZZANO, 15
  5. FRANCAVILLA al MARE, 15,
  6. CASTEL DI SANGRO, 14
  7. CELANO, 10
  8. POPOLI SIMAZ, DINASIMAZ   4
  9. PESCINA VALLE GIOVENCO, 4
  10. VAL DI SANGRO, 3
  11. SULMONA, 3
  12. ANGIZIA, 3
  13. ROSETANA, 2
  14. MORRO D’ORO, 1

……………………………..

708.Aurora Desio, 1

709.Ausonia 1

710.Aviocalcio, 1

711.Aviosicula, 1

712.Aviosquadra, 1

713.Azzaretti, 1

CAMPIONATO Meridionale-Qualificazione, 1^ e 2^ DIV. .Lega Sud

1925-26-27-28-29

Lega Sud

ALTRE PARTITE ANNI CAMPIONATI 1925-29

Su n. 97 formazioni, in grassetto le abruzzesi

Massangioli Pippo Chieti , 9

Calciatori Pratolani, 5

Rosburghese (Roseto), 3

URSUS Castellammare Adriatica, 3

Vigor Ascoli, 3

Vigor Senigallia, 3

Con n.2 presenze:

Abruzzo Pescara, Aterno di Raiano, Audace Tagliacozzo,

Aurora di Sulmona, Aversana "Forza e Volontà", Foggia, Macerata, Pro Carsoli di Carsoli, Rosetano, Stabia S.C., Stamura Ancona, Taranto,

Tiferno Cttà di Castello, Tito Acerbo Pescara, Vastese, Virtus Lanciano,

137ª Legione M.V.S.N. V. Lanciano, Zara,

Con 1 presenza:

Acquavivese,   Ardita, Aternum Pescara, Campania F.B.C., Cavese,  

Civitavecchiese, Fulgor Molfetta, Gargallo Siracusa, Gioia del Colle,

Juventus,   Lecce,   Littorio Stadium Palermo, Maddalonese,  

Messinese, Nocerina, Nola F.C., Peloro Messina, Perugia, Pizzirani Bari,

Reggio   RC,   Romana, Salernitana,   San Pasquale Bari,   Savoia-Torre Annunziata, Scafatese, Terni, Tivoli, Tommaso Gargallo Siracusa, Umberto I Messina,   Vigor Palermo, Virtus Goliarda, Vittoria, Vomero Napoli,

Biscegliese,

 

 

Locandina Natale 2017, da un’idea di Ilaria e Serena.

Scritto da Licio Esposito il 23 Dicembre 2017.

Condividi
Pin It