banner new forum banner new WEBCHANNEL banner new STORIA banner new curva

Preambolo (a):

Questo sito ricorda ai più i vari percorsi che la squadra ha affrontato, anche lontano molto chilometri con squadre di tutti i livelli. Il Chieticalcio ha effettuato nel Sud,tra esse la Basilicata, molti incontri e si vuole farlo in occasione di un evento storico di Matera capitale Europea nel 19 gennaio 2019.

Saranno presenti n.130 bande musicali dalla Regione, n.20 dalle altre Regioni e n. 27 da tutta l’Europa che si faranno sentire in città. Mostre, spettacoli e altri avvenimento per un tema principale che ha il titolo di “Open future”.

Già con Matera aveva stretto rapporti calcistici con il sig. Nicola Salerno. Ci siamo salutati come vecchi amici che si stimano. Calcisticamente il Matera calcio non è in buona posizione nel suo girone.Però fra non molto la città di Matera e tutta la Basilicata sarà interessata non a qualche torneo calcistico importante ma ad un avvenimento di Cultura. Si vuole dedicare ,appunto per questo avvenimento, a Matera e alla Basilicata tutti gli incontri calcistici con la nostra formazione.. Il nostro amico sig.Salerno ci terrà, per quanto possibile, informato perché c’è grande attesa e partecipazione. Noi come sportivi del Chieti calcio possiamo ricordare che la nostra città sin dai primi del 1900 aveva già un complesso bandistico che all’epoca varcò i mari per gli Stati Uniti. La città di Chieti ed il culto della musica sia bandistica che operistica ha delle tradizioni che molti hanno dimenticato.

La cultura nella nostra città ha già la sua storia. Già nel 1820 il Teatro Real S.Ferdinando (l’attuale Teatro Marrucino) iniziò spettacoli di recita e delle opere. Nel 1831 il teatro si chiamò Marrucino continuando la sua tradizione culturale. Nell’ultima guerra ci fu un rallentamento fino alla fine delle ostilità per l’8 settembre 1943. I teatini quasi senza teatro fino al 10 giugno 1944, quando fu liberata dalla Divisione “Nembo”. Nel frattempo alcune compagnie di giovani si stavano preparando per rappresentare uno spettacolo . Una di queste e cioè “il complesso artistico “Amici del teatro” ne uscì con un manifesto datato 19 e 20 luglio 1944 con due recite straordinarie con “Se la terra non ci fosse” diretto da Di Martino e Tragnone, maestro Centofanti.Poi altra compagnia si esibì appena dopo.Era il segno che la cultura, sotto forma di un allestimento di varietà, era ritornata a Chieti. Era l’appartenza ad una società che voleva ritornare a vivere, anche sotto forma di recite anche se non erano prettamente prosaiche. Dopo qualche anno il Teatro dovette fermarsi per restauro fino al 1972. Nel frattempo erano ritornate le feste patronali con l’intervento di bande musicali, in maggioranza della regioni di un cero valore artistico e musicale. Per i nostri cittadini, memori delle passate edizioni possiamo rappresentare una di questi complessi datati nel 1903 e che furono indicati come una delle migliori.

Preambolo (b):

In questo periodo di festività ed auguri, in questo sito si accenna a situazioni che principalmente fanno capo

alle sorti della squadra e del…campo(!). Riunire in un convivio, di tipo natalizio, è sempre lodevole

per le sorti del cammino che la squadra di calcio deve ancora proseguire. Discutere su cosa rappresenta il Chieti

è con riferimenti al passato, sono fatti ed ideali che sono e dovrebbero essere la sostanza dell’amore per le

maglie neroverdi. Ecco che scartabellando sui miei appunti, l’articolo sui nostri ideali che io ripropongo. E’ il mio

pensiero espresso in occasione di una ricerca sulla vita sportiva di due fratelli giocatori nel primo Chieti,

Tullio e Lelio Di Clemente.Qualche anno ci fu uno scambio epistolare con alcuni congiunti dei fratelli sui valori del cacio.

Le mie deduzioni sui nostri valori credo che possano essere di sprone per gli sportivi.

Dicembre 2012

QUANDO   I   VALORI   RIMANGONO   INTATTI   ANCHE   NEL CALCIO.

Carisssimo Marco,

rispondere alla sua non è molto facile, ma quando sono citati e ricordati con discrezione, allora tutto rimane anche più facile. La sua lettera va decifrata riga per riga.

Parlare di calcio sembra essere come descrivere un gioco inventato da qualcuno per dare calci a una sfera di cuoio gonfiata oppure come hanno fatto quasi tutti i ragazzi che hanno incominciato con una palla di stracci o di “pezze”. E’ uno dei primi momenti di comunità e di lì si comincia ad imparare i primi dettami dello stare insieme, della vittoria, della sconfitta, della gioia e dello sconforto.

Poi a mano a mano si cominciano a capire molte cose: la tolleranza, l’educazione per sé e per gli altri, ideali etici e morali. L’attaccamento ad una bandiera, ad una squadra nel tempo e non solo per quel momento. E’ una questione di orgoglio personale senza arroganza. La mia prima maglia fu un pullover scuro aperto sul davanti, mia madre cucì il davanti, appiccicò un numero di stoffa bianca sul dietro e davanti sul petto una piccola scritta, ricavata da chissà che cosa, che diceva”Saetta”.Era il nome della mia squadra. Per me era come difendere un qualcosa che mi apparteneva.

Quando Lei dice di essere commosso nel leggere il nome di suo nonno nelle mie comunicazioni, si deve pensare che ciò che questo sito fa e si impegna,ormai, da molti anni significa che i nostri messaggi arrivano per informare e ricordare. Come si fa ad essere indifferenti agli ”occhi felici e golosi delle parole che leggeva” riferentesi a delle nostre frasi su Lelio Di Clemente?

Perché si sta parlando dei fratelli Di Clemente che fanno parte di una dinastia calcistica che, meno male, non va scomparendo e il Chieti Calcio ne ha avute nel suo lungo percorso.

Non basta questo spazio, cercheremo di descriverle in modo più allargato perché si va dai Di Luzio, ai Roccioletti, Montanari, Basciani, Rosati, Luna, Antignani, Ciampoli, Di Renzo, Paolini, De Amicis, Paradiso, Antignani. Si lo so, forse molti nomi non dicono niente ma nella sua storia il Chieti calcio ha avuto quanti giocatori in serie superiore? Moltissimi anche nell’epoca preistorica.Abbiamo avuto dei giocatori che erano della Roma e Lazio di allora e i trasferimenti erano centellinati. Forse è bene che pubblichi quest’elenco lunghissimo, vedremo giocatori non solo di serie A e B ma di rappresentative Nazionali.

Ora da qualche anno non si sa cosa scrivere sia di squadre che giocatori. E’ vero questo è il calcio di adesso ed io sono solo spettatore. Non mi diverto.

Caro Marco,l’amore di suo padre per la squadra è palpabile e questo dev’essere sempre di esempio e questa sensazione l’ho avuta leggendo qua e là e i sentimenti che ho ritrovato qui nel SITO. Sono pervenuti da ogni parte.

Però non basta, perché l’amore per la maglia o bandiera non deve avere età. Non bisogna essere “vecchi” o “anziani” o “di una certa età” per essere compatiti, erano sentimenti per ciò che provava Tullio per la sua amata squadra. Infatti continuava ad avere sempre l’idea del Chieti calcio, il voler essere lì, collaborare, dare anche consigli. Quando si parla del calcio passato, può delle volte dare fastidio però bisogna pensare a quei valori di cui abbiamo parlato perché avranno sempre un peso sulle nostre decisioni. I valori non possono essere contrattati, non si trovano ai mercatini. O ci sono o non ci sono.

Certamente si è portati a proiettare tutto sul futuro. Ci mancherebbe altro. Senza storia però non siamo nulla. Non contiamo molto.

Vede, le relazioni con il Chieti calcio ufficiale sono sempre complicate e non mi meraviglio più di nulla. Condivido le sue perplessità sulle mancate rappresentatività, tutto normale? Invece no, non ci siamo. E’ un disvalore.

Comunque un presidente del Chieti, diceva:”Amo questi colori, come potrei abbandonare”.E’ un valore.

Io comunque vedo due o tre periodi del Chieti calcio.Le prime storiche o epocali sono completamente dimenticate dall’altra parte,diciamo così contemporanea. Fino a quando questi periodi rimangono slegati l’uno dall’altro il nostro calcio teatino avrà poco futuro e si andrà verso un consumismo anche di pseudo regole che faranno poca strada. Parleremo meno dei Di Clemente, Di Luzio e anche dei contemporanei come Paradiso e non sapranno cosa dire perchè è stato dimenticato il passato.

Se si discute dei campionati passati si può parlare, forse dal 1970 o 1980? Non so. Ma prima ci sono 50-60(dico cinquanta-sessanta) anni di Giocatori(la G maiuscola), di Partite che hanno fatto il Chieti calcio, almeno per la serie C(quella vera) non quella di adesso(la reputo una buona serie D). Non so, se si sa che il Chieti dal 1940 nel calcolo complessivo dei campionati di serie C è ai primi posti. Qualcuno mi può obiettare;mancanza di informazione. Io invece dico: mancanza di leggere notizie che ai più sembrano vecchie e decrepite. Si legge e si interessa poco il passato. Questi sono i non valori.

In tutti i casi quando vedo tifosi che affrontano trasferte lunghissime senza entrare in campo per incoraggiare la squadra, per la tessera del tifoso, dico che sono il segno dell’amore per la squadra che vanno anche oltre.

Vede questo sito non aveva pubblicato nessun servizio sui due giocatori in questione, solamente facevano parte di comunicazioni di carattere generale. La cosa è stata letta, oppure riferita o comunque si è venuti a conoscenza. Quindi avete letto, avete saputo ed ora potete conoscere di più fasi della vita dei vostri cari. Il Tullio Di Clemente cestista non è stata una sorpresa piacevole? La vita è fatta anche di queste piccole cose.

Io credo fermamente che ciò che ha scritto possa essere considerata una pietra miliare nella storia della squadra, si può ricordare e non dimenticare.

Caro Marco, la ringrazio di avermi dato l’opportunità non solo di leggere le sue bellissime riflessioni ma mi ha dato l’opportunità di esprimere dei concetti semplici. Almeno per me.

Cordialmente.

Licio Esposito.

 

 

MATERA F.B.C. (1957),   Pro Matera Sport SpA (1965) , Matera Polisportiva srl (1995) (1998).(Stadio “XXI settembre”, via Sicilia.-8.000 posti, 12.000 posti, maglia azzurra, calzoncini bianchi, calzettoni bianco-azzurri).


CHIETI-Matera 4-0.And.1954/55. 4^ Serie/G. Reti: pt 34’ Tormene; st 19’ e 28’ Tormene, 2

35’Buonpensiero. 9 gennaio 1955

CHIETI: Di Pietro; Griffith, Turbolente; Monetti, Leonzio, Salvatore; Buonpensiero, Dotti,

Tormene, Casisa, Esposito a disposizione: Catania (P), Berti . Brugnoli , D’Egidio,

Duman, Frati , Giacomucci, Pierdicca.

Allenatore: Marsico Vincenzo. Presidente: Dr. Giuseppe Taralli.

MATERA: Favaro; Perentin, Manzo; Bonci, Marani, Gandussi; Zanutel, Morandi, Tolloi,

Perucci, Russo.

A disposizione: Manzin(P), Maltinti, Menconi,Candussi, Glereani, Prevosti, Traversa

Allenatore: Euro Riparbelli, dalla 24^ Remo Galli. Presidente: Ignazio Furlò.

Arbitro: Moriachi di Sassari

Matera-CHIETI 1-1. Rit.1954/55. 4^ Serie/G. 16^Gior . Reti: pt 15’ Tormene; st 17’ Glereani

8 maggio 1955

MATERA: Favaro; Perentin, Manzo; Glereani, Russo, Gandussi; Zanutel, Monaldi, Peruzzi, Tollio,

Traversa

CHIETI: Catania; Griffith, Berti; Monetti, Leonzio, Pierdicca; Salvatore, Frati, Tormene, Casisa,

Esposito.                   Arbitro: Castracane di Benevento

Classifica   finale IV^Serie/G 1954-55.   (1°)Molfetta 50.   (5°) CHIETI 41 . (14°)Matera 28.

 

 

Matera-CHIETI 1-1.And.1955/56. 4^ Serie/G. Reti: Zanutel 9’st(Ma) e Guerrato 35’st(Ch).

Matera: Manzin, Morandi, Candussi, Clereani, Chiricallo, Caiani, Sarcina II, Zanutel, Abarchi,

Traversa, Perucci.

CHIETI: Di Pietro, Griffith, Caraffi, Ruzzi, Leonzio, Rebecchi, Guerrato, Frati, Tormene, Barnafi,

Orazi,                                            Arbitro: Di Maio di Palermo.

Dalla cronaca dei giornali dell’epoca:… la squadra in leggero calo ma si riprenderà quando

i nuovi del mese di novembre sapranno infondere più ritmo e velocità… Il Chieti si è dimostrato

forte e sicuro in tutti i reparti, malgrado la partenza di Casisa, Esposito A. e Buonpensiero.

CHIETI-Matera 3-3. Rit.1955/56. 4^ Serie/G.    reti: 7' (Rig.) Berendin (Ma), 17' Zanutel (Ma),

20' Vigaldo (Ma) 25' Redighieri, 33' (Rig.) e 89' (Rig.) Orazi.

Rinviata per impraticabilità di campo e recuperata Il 22/3/56:

Classifica Finale IV^ Serie/ Girone G (1°)PESCARA 49;   (4°)CHIETI 41 ;   (9°)Matera 36 ;

Toma Maglie, Castelfidardo, Pescopagano e Potenza retrocesse in Promozione 1956-57

Il PESCARA vince e partecipa al Girone Finale ma non viene promossa

CHIETI-Matera 1-0.And.1966/67. Sr D/E .

 

MATERA 66-67:In piedi: Perugini, Rusalem, Galati, Lubrano, Giannattasio,

Demenia. Accosciati: De Palma, Lorenzut, X, Rosa, Giambruno.

Matera-CHIETI 0-1. Rit.1966/67. Sr D/E . rete: Ascatigno(rigore)

Classifica finale 1966-67 IV^Serie-Gir. E

(1°)Brindisi(-15) 57 (squalificata);(2°)CHIETI 55; (12°)Matera 30; (18°)Bernalda 10.    

Vincitrice: Brindisi-promosso il CHIETI.   Nessuna retrocessione.

CHIETI-Matera 4-1.And.1968/69. Sr C/C. Reti:15' Gramoglia, 24' e 30' Giardina,

59' Galati (Ma), 81' Giugno. 18^Gior.   19-1-1969 -

MATERA: Quadrello, Rosa, Gambi, Demenia, Giannatasio, Bernardis, Bertoia,

Buccione, Bini,Castelletti, Busilacchi. 2°portiere:Vagnoni.All.Ruggero Salar. Presidente:

F.Salerno

Matera-CHIETI 3-0. Rit. 1968/69. Sr C/C. Reti:3' Demenia, 48' Busilacchi, 65' Galati.

15-6-1969 – 37^ Gior..

Classifica Finale 1968-69 Serie C/C

(1°)Casertana(-6) 56; (2°)Taranto 54;(7°)CHIETI 38;(14°)Matera 35;

Taranto promosso in Serie B. Nardò, Marsala e L’AQUILA retrocedono in Serie D.

CHIETI-Matera 0-0.And.1969/70. Sr C/C.

1^Gior. (14 -9-1969) 0-0. Matera: Quadrello, Vecchi, Gambi, Favoriti, Loprieno, Mayer,

Veneranda, Giannattasio, Busilacchi, Buccione, Picat Re. Bertonelli(2° p) Poi Galati,

Bellacicco,Basile,Jancarelli, Diomedi All. Chiricallo. Presidente: F.Salerno  

Matera-CHIETI 3-0. Rit.1969/70. Sr C/C. reti: 20' Busilacchi, 33' Veneranda, 58' (rig.)

Busilacchi (dopo la partita, Collesi all. del Chieti,abbandona per motivi di salute.

Viene assunto Angelo Piccioli).

Classifica Finale 1969-70 Serie C/C. (1°) Casertana 52; (6°)Matera 40; (10°)CHIETI 37;

Promossa: Casertana         Retrocesse: Massiminiana Catania, Trapani, Latina

(penalizzata di 8 p. per illecito sportivo)

CHIETI-Matera(All. Nicola Chiricallo)  2-0.And.1970/71. Sr C/C. 2^Gior 20 set 1970

reti: Scicolone, 2 (c.n. S. Benedetto del Tronto).  

Matera: Bertonelli(P), Vecchi, Gambi, Giannattasio, Lopriero, Mayer, Garella, Galati,

D’Addosio, Buccione, Gottardo.2°portiere Antezza. Poi Cantagalli, Jancarelli, Montesano,

Toffanin.All. Nicola Chiricallo.    

Matera-CHIETI 1-0. Rit.1970/71. Sr C/C. rete: 11' Toffanin.

Classifica   finale Serie C/C, 1970-71     (1°)Sorrento 51 ; (7°)Matera 38; (13°)Chieti 34.        

Promosso:Sorrento Retrocesse:Enna(peggiore differenza reti), Barletta, Internapoli  

Matera-CHIETI 1-2.And.1971/72. Sr C/C. reti: 60’Peressin(C), 82’Mayer(M).

88’ Cavicchia (C),    

MATERA (squadra tipo): Bertonelli (46' Antezza); Codraro, Gambi, Buccione, Loprieno,

Mayer, Todaro, Galati, Giannotti, Veneranda, Campagna (61' Cataldi). Allenatore: Chiricallo.

CHIETI-Matera 2-0. Rit.1971/72. Sr C/C. reti: Azzoni 29’, Zanotti 34’.   (16 aprile)

CHIETI(squadra tipo): Garzelli; Rossetto, Mayer, Lancioni, Campagnola, Bacchi,

 Zanotti, Buoso, Cavicchia, Taddei, Azzoni (82' Pasetto). A disposizione: Della Corna.

Allenatore: Castignani

Classifica finale 1971-72 Sr C-Girone C

(1°)Brindisi 55;   (10°)Matera 37; (11°)CHIETI 37; (14°)Potenza 36.

Promosso: Brindisi in Serie B     in Serie D: PESCARA, Martina Franca, Savoia

CHIETI-Matera(All. Alfredo Mancinelli)   2-1.And.1972/73. Sr C/C 19^Gior.

reti: Cavicchia 35’(R) (Ch), Chimenti 58’(B), Omizzolo 82’

CHIETI(Squadra tipo): Fontana; De Pedri, Rossetti, Zanotti, Monico, Fellet, Calisti, Lippo,

Azzoni, Vriz, Omizzolo. A disposizione: Rulli e Sena. Allenatore: Angelillo.

Matera-CHIETI 2-0. Rit.1972/73. Sr C/C Reti: -26' Toffanin, 42' Galati.

MATERA(squadra tipo): Bertonelli; Germinario, Baldan (15' Angelino), Gambini, Loprieno,

Monaldi, V. Chimenti, Galati, Toffanin, Veneranda, Michesi. A disposizione: Antezza.

Allenatore: Mancinelli.

Classifica finale 1972-73, Serie C /Girone C . (1°)Avellino 62; (6°)CHIETI 42; (16°)Matera 32;

Promosso: Avellino   Retrocesse: Messina, Trani, Potenza

CHIETI-Matera(All. Fernando Veneranda) 2-0.And.1973/74. Sr C/C. reti: Berardi, Vastini,    

CHIETI (squadra tipo): Rulli. De Pedri, Sena, Fellet, Della Bianca. Scichilone, Fossa, Zanotti, Ciceri, Anelli  (62' Corso), Berardi.

Matera-CHIETI 2-2. Rit.1973/74. Sr C/C. reti: Berardi (C),Ciceri (C), Chisena (M),

AutoreteFellet(C),

Matera (squadra tipo):: Troilo, Sollini, Loprieno, Foresti, Mamilovich, Lilla, Sellone, Ceccaroni,

Toffanin (71' Chisena), Cataldo, Mazzei. A disposizione: Andezza, Disurgi. Allenatore: Veneranda.

Classifica finale 1973-74 - Sr C-Girone C ; (1°)PESCARA 54;   (11°)Chieti 36; (14°)Matera 35

Pescara promosso in Serie B. Cosenza, Juve Stabia e Latina retrocesse Serie D

CHIETI-Matera 0-0.And.1978/79. Sr C1/B.

10^ GIORN.. del   3-12-78: Matera (22): Angelino, Antezza A.,Antezza V.(p),Aprile,

Battistoni(p), Beretta Bitetto, Carella, Casiraghi(p), De Canio, Gambini, Generoso,

Giannattasio, Imborgia, Lisanti(p), Morello, Pavese, PicatRe, Quinto, Raffaele,

Sassanelli. All.Francesco Di Benedetto.

Matera-CHIETI 4-0. Rit.1978/79. Sr C1/B. Reti: Raffaele al 2’; Morello 12’;

Pavese al 41’,Aprile al 70’

CHIETI: Di Carlo, Rossi, Di Brino, Nuti, Bertuolo, Riccardino(Lombardi dal 78’), Berlanda, Janniello, Luzi,Brunetti, Beccaria. 2° portiere Violini.

Matera: Casiraghi (Lisanti), Generoso, De Canio, Angelino, Imborgia (Bitetto 50’), Gambini, Picat Re, Pavese, Aprile, Morello, Raffaele, 14° Carella. Allenatore Di Benedetto.

Arbitro:Sala di lecco. Giornata di sole terreno erboso in perfette condizioni. Ammoniti Beccaria per proteste, Brunetti per gioco falloso. Spettatori 5.000. Prima della partita Gambini ha ricevuto una medaglia per la sua duecentesima partita in biancoazzurra.

ARBITRO: Sala di Lecco.   NOTE: spettatori 5.000.Ammoniti Beccaria e Brunetti (C).

Le squadre si sono affrontate sul terreno di gioco con molta determinazione, ma il

CHIETI giocando bene ha trovato un Matera agguerrito e ben messo in campo.

La partita è stata molto interessante e con questa vittoria il Matera raggiunge il Pisa in

vetta alla classifica.

Classifica finale serie C1 /B, squadre(1°) Matera 44; (2°) Pisa 44; (13°)CHIETI 32..

Promosse: Matera e Pisa.     Retrocesse: Barletta (per peggior diff.reti), Latina,

Lucchese e Paganese.

Matera-CHIETI 0-0.And.1993/94. Sr C1/B.

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera, Leone, D’Eustacchio, Tomei, Faieta, D’Angelo,

Pagliari II°, Labadini, Aureli, In panchina:12.Agresta, 15.De Massis, 16.Anelli,

Di Tommaso, Federico. All.Assetta.

Giocatori Matera: Albergo, Battafarano, Bitetti, Bressi, Bruno, Callegari, Castoro,

Cicchetti, De Rosa, De Ruggiero, De Solda, Di Bari, Italia, Landonio, Losacco, Marino,

Mucciarelli, Pannitteri,

Pazzini, Picci, Toledo, Visciglia.

CHIETI-Matera 1-0.Rit.1993/94. Sr C1/B. Marcatori: Federico (C) (30 pt)

CHIETI: Alidori, Rosone, Nocera, Nocera, Leone, D’Angelo, Tomei, Piccioni (Mauro),

De Massis, Federico, Faieta, Ortoli(Aureli). In panchina:12.Agresta, 13.Di Tommaso,

14.Tiberi F. All.Assetta.

Matera: Bruno, Marino, Italia, Picci, De Roda, Cicchetti(Deruggiero), Bitetti,

(Tatti), Landonio, Pannitteri, D’Ermilio, Bressi. In panchina: 12.Albergo, 13.Pazzini,

14.De Solda.All. De Benedetto.


ARBITRO:Sorte di Bergamo. NOTE: Spettatori1.200.Ammoniti:Italia(M),Marino(M),

Tatti(M),Federico(C).Angoli 5-1 per il CHIETI.

Classifica finale Serie C1/B

(1°)Perugia 71; (2°)Salernitana 64; (6°)Potenza 50; (13°)Matera 39; (16°)Nola 31;

(17°)CHIETI 29; (18°)Giarre 21.


Il CHIETI sarà poi ripescato e parteciperà l’anno prossimo, al Campionato di Sr C1.

Perugia promossa in Sr B. Salernitana (poi promossa in Sr B) Reggina. Lodigiani e

Juve Stabia ai play-off. Leonzio e Siracusa, Nola e CHIETI ai play-out.

Nola e CHIETI(dopo play-out) retrocesse in Sr C2. Giarre retrocessa direttamente in Sr C2.

CHIETI-Matera 1-0.And.1996/97. Sr C2/C. Marcatore: Bellemo (C) (Rig. 31’st).

17^AND. (12 gennaio 1997):

CHIETI: Agresta, Rutolo, Tamburini, Tarini, Bellemo, Epifani, Altomonte,Caocci, Gennari,

Modesti (Marroncelli 43’st), Grasso (Bonelli 45’st). In panchina: 12.Lepore, 14.Foladori.

All. Donati.

Matera:Bruno,Tafuni,Esposito, Lauriola, Toledo, Incarbona, Genco, Olivari, Bellacicco,

Cacciola, Zian. In panchina: 12.Cofano, 13.Marchesini, 14.Di Noia, 15.Onofrio, 16.Comanet,

17.Licata, 18.La Torre. All. Picci ARBITRO: Fraracci di Reggio Emilia.   

NOTE: spettatori 800 circa. Ammoniti: Tarini e Caocci (C), Esposito, Lauriola e Zian (M).

Calci d’angolo: 6-4 per il Matera.

Campo al limite della praticabilità ed azioni confuse,poche occasioni da rete e solo alla fine

della partita Un rigore di Bellemo, dovuto ad un atterramento di Taburrini, dà la vittoria

al CHIETI.

 

Matera-CHIETI 1-1. Rit.1996/97. Sr C2/C. ) Marcatori: Cacciola (M) (20’st),

Turchi(C ) (22’st).   (15 maggio 1997):

Matera: Bruno, Tafuni (Lauriola 40’st), Incarbona, Toledo, Basile, Tagliente, Genco

(Marchesini 36’st), Cacciola, Parisi (Di Noia 26’st), Bellacicco, Bitetto. In panchina: 12.Cofano,

15.Licata, 16.Colmanet, 18.Porretto:. All. Picci.

CHIETI: Lepore, Caocci, Arrigoni (Rutolo 40’pt), Ingrosso, Marchetti, Epifani, Turchi,

Modesti, Gennari(Bertarelli 40’pt), Bonelli(Foladori 23’st), Altomonte. In panchina: 12.

Bortoletti, 14.Marroncelli, 16.Di Tondo, 18.Tamburini. All. Donati ARBITRO:

Dondarini di Bologna.NOTE: spettatori 3.000 circa. Ammoniti: Bitetto (M), Rutolo (C).

Il Matera rimane in Serie C2 e fuori dai Playout, i neroverdi pareggiano la rete di Cacciola

con Turchi

che da vicino insacca.Ambedue le squadre rimangono in Sr C2.

Calci d’angolo: 5-2 per il Matera.

Classifica finale Serie C2 - 1996-97

(1°)Battipaglie 61 Promossa;   (2°)Benevento 56 Ai playoff-rimane in C2;(3°)Turris 55 Promossa

dopo playoff; (4°)Catania 54 Ai playoff-rimane in C2;(5°)Catanzaro 53 Ai playoff-rimane

in C2; (13°)Matera 40 Retrocessa dopo illecito;(14°)Frosinone 40 Ai playout rimane in C2;

(15°)Marsala 34 Ai playout rimane in C2; (16°)Altamura 34 Retrocessadopo playout;

(17°)Casertan 34 Retrocessadopo playout; (18°)Taranto 33 retrocessa.

 

                                            

POTENZA CALCIO SRL -Sport Club SpA   ora A.C. Spa(1919) (1965) (Campo del Littorio,viale della stazione-5.000 posti-Stadio CONI, 10.000 posti-Stadio“Alfredo Viviani”, ,viale Marconi,fondata nel 1921 maglia rosso-blu, calzoncini/calzettoni blu)-

Dal 1949,cambia denominazione in Monticchio Potenza

Dal 1960 riprende il nome di Potenza Sport


Monticchio Potenza-CHIETI 1-1.And.1954/55. 4^ Serie/G. Reti: pt 27’ Esposito,

st 42’ Marini su rigore. 10 ottobre 1954

Monticchio Potenza: Manganella; Mancinelli, Silveri; Marini, Bracci, Piovanelli; Fiaschi, Danesi,

Montanari, Giovanelli, Collini

CHIETI: Di Pietro; Turbolente, Berti; Monetti, Leonzio, Brugnoli; D’Egidio, Dotti, Tormene,

Casisa, Esposito        Arbitro: Corpaci di Catania

CHIETI- Monticchio Potenza 4-0. Rit.1954/55. 4^ Serie/G. 3^Gior .6 febbraio 1955.

Reti: pt 40’ Esposito; st 1’ Casisa, 11’ Esposito, 44’ Buonpensiero su rigore

CHIETI: Di Pietro; Griffith, Turbolente; Monetti, Leonzio, Salvatore; Buonpensiero, Dotti,

Tormene, Casisa, Esposito.

Monticchio Potenza: Facci; Porciani, Silveri; Marini, Raglio, Bacci; Dreossi, Nardi, Giacchetti,

Danesi, Cellini                                 Arbitro: Stanzione di Salerno

Classifica   finale IV^Serie/G -1954-55

(1°)Molfetta 50; (5°)CHIETI 41; (13°)Potenza 29; (14°)Matera 28. Melfi (18°) 24.

Promosso: Molfetta. Retrocesse in Promozione Regionale.:Ascoli, Brindisi, Fermana e Melfi.

CHIETI- Monticchio Potenza 3-1.And.1955/56. 4^ Serie/G. Sabato(24-12-1955)

reti. 5' Salvatore, 17' Orazi, 23' Marchese (Mo), 55' Salvatore.

Una formazione del Monticchio Potenza: Manganella; Mancinelli, Macripò, Segarese,

Brindisi, Marchese, Rubino, Lasorella, Piani, Pantoni, Bacci.

Monticchio Potenza-CHIETI 1-2. Rit.1955/56. 4^ Serie/G. (22 aprile1956)

reti: 8' e 29' Tormene (Ch), 57' Fantozzi.

Classifica Finale IV^ Serie/ Girone G (1°)PESCARA 49;   (4°)CHIETI 41 ;   (9°)Matera 36 ;

Il PESCARA vince e partecipa al Girone Finale ma non viene promossa

Toma Maglie, Castelfidardo, Pescopagano e Potenza retrocesse in Promozione 1956-57

CHIETI-Potenza 1-0 And.1961/62. Sr C/C. rete: Moroni 14^ Gior. 31-12-1961

Potenza-CHIETI 3-0. Rit.1961/62. Sr C/C. reti: Viacava 14^ Gior 13-5-62’;

Marangi 77’; Ferrulli 79’

Classifica finale Serie C/C,1961-62 (1°)Foggia Incedit 45; (4°)Potenza 40; (16°)CHIETI 29.

Promosso:Foggia Incedit       Retrocesse: San Vito Benevento,   Barletta

Potenza(all. Egidio Rubino)-CHIETI 2-0.And.1962/63. Sr C/C. reti: 70' Alessi, 82' Rosito

CHIETI-Potenza 0-1. Rit.1962/63. Sr C/C. rete: Caraffa 73’. 16^Gior. - 26-5-1963.

Classifica finale 1962-63, Serie C/C

(1°)Potenza 47; (14°)CHIETI 30 con Del Duca Ascoli, Tevere e Bisceglie.   Promossa:Potenza    

Retrocesse: Crotone, Avellino

Potenza-CHIETI 2-1.And.1968/69. Sr C/C. Reti:29' Pazienza (CH), 64' Rinaldi (P),

80' De Paoli(P).   13^Gior.   8-12-1968 –

POTENZA: Tarabocchia, Drigo, Bongiovanni, Brutto, Ciardi, Venturelli, Rinaldi, Mattei,

Uve, Ferraguti, Pagani. 2°portiere:Nolé. All. Ettore Trevisan Presidente:G.Ferri.  

CHIETI-Potenza 3-1. Rit.1968/69. Sr C/C. Reti:15' Sanseverino, 35' Bianchini,

47' Giugno, 90' (rig.)-   11-5-1969 – 32^ Gior.

Classifica Finale 1968-69,Serie C/C

(1°)Casertana(-6) 56; (7°)CHIETI 38; (11°)Potenza 36; (14°)Matera 35.

Taranto promosso in Serie B. Nardò, Marsala e L’AQUILA retrocedono in Serie D.

Potenza-Chieti 1-0 And. 1969-70. Serie C

19^Gior. Potenza: Bissoli(p), Bongiovanni, Garbuglia, De Paoli, Cavazza, Caocci,

Corucci, Pandolfi, Del Fabbro, Gallo, Rinaldi. Tarabocchia(2°p). Poi Spadaro,

Brambilla, Foresti, Mattei, Livotto, Bonetti, Fraschetti, Chiaramello, Scarpa, Urgesi.

All. Umberto Mannocci. Presidente: E.Sarli

Chieti –Potenza 3-3 Rit. 1969-70 serie C

19^Gior. L’ultima partita pareggiata in casa ha contribuito alla salvezza della squadra dalla

retrocessione. La squadra era composta da molti giovani che si sono comportati onorevolmente.  

Classifica Finale Sr C/C,1969-70

(1°)Casertana 52; (6°)Matera 40; (10°)CHIETI 37; (13°)Potenza 35.

Promossa: Casertana       Retrocesse: Massiminiana Catania, Trapani,

Latina(penalizzata di 8 p. per illecito sportivo)

CHIETI-Potenza 1-0 And. 1970-71. rete: Cavicchia(R) .   14^Gior. 13 dic 1970

Potenza-CHIETI 1-0. Rit. 1970-71. rete:

Classifica finale Serie C/C, 1970-71,  

(1°)Sorrento 51; (5°)Potenza 41;(7°)Matera 38;(13°)Chieti 34

Promosso:Sorrento     Retrocesse:Enna(peggiore differenza reti), Barletta, Internapoli  

 

CHIETI-Potenza (All.Alfredo Mancinelli) 1-1, And. 1971-72 reti: Azzoni (C),Rinaldi (P).

Potenza-CHIETI 2-0. Rit. 1971-72 reti: 40' e 88' Barone.

Classifica generale 1971-72; Sr C-Girone C

(1°)Brindisi 55; (10°)Matera 37; (11°)CHIETI 37; (14°)Potenza 36.

Promosso: Brindisi in Serie B     in Serie D: PESCARA, Martina Franca, Savoia

Potenza-CHIETI 1-1 And. 1972-73 reti: Omizzolo (C), Gaddi (P), 15^ Gior.

CHIETI-Potenza 7-1. Rit. 1972-73 reti: Vriz,2(C), Calisti,3(C), Anelli (C), Zanotti (C),

Si disse che l’allontanamento del tecnico Angelillo non fu gradito dai giocatori ed in

questa partita dettero il massimo per il tecnico.Il risultato fu uno dei migliori della

storia del calcio teatino in Serie C.

Classifica generale 1972-73, Serie C /Girone C .(1°)Avellino 62; (6°)CHIETI 42; (20°)Potenza 9;

Promosso: Avellino       Retrocesse: Messina, Trani, Potenza

Potenza-CHIETI 0-2. And.1988/89. Sr C2/C.Reti: Genovasi (R,13’), Fiaschi (53’)

POTENZA: Stenta, De Florio (Falasconi), Di Bari, Merafina, Venturini, Laurenti, Cardillo,

D’Ermilio, Antonicelli, Greco, Marocco (Calogiuri).In panchina: Catalano, Fiatamone,

Borneo.All. Milan.

CHIETI: Spuri, Consorti, Scarabelli, Di Tommaso, Negri, Genovasi, Alfieri, Graziani,

Fiaschi (Colazzilli), Presicci, Sgherri. In panchina: 12.Di Lello, 14.Leoni,15.Grifone,

16.Castellano.All.Giammarinaro       ARBITRO: Sbrilli di Grosseto        

Ancora Genovasi su rigore ha aperto le marcature per la vittoria del CHIETI ben meritata.

CHIETI-Potenza 3-0. Rit.1988/89. Sr C2/C. Reti: Fiaschi (50’), Fiaschi (78’), Baglieri (81’).

30 APR 1989 - 13^Rit:

CHIETI: Spuri, Consorti (Colazzilli 82’), Alfieri, Di Tommaso, Negri, Torrisi, Baglieri (Leone 82’),

Graziani, Fiaschi, Presicci. Sgherri. In panchina 12.Corneli, 13.De Massis. All. Giammarinaro.

POTENZA: Stenta, Sante, De Florio, Merafina (Falasconi 65’), Venturini, Marrocco, Calogiuri,

D’Ermiglio (Lore 69’), Greco, Di Bari, Petrella. In panchina 12. Catalano, 13. Tommaso,

  1. Maggiotto. All. Pirazzini.     ARBITRO: Grifo di Palermo.        

NOTE: spettatori 3.000 circa. Pioggia. Ammoniti Marrocco e D’Ermiglio (P), Consorti (C).

Il CHIETI rimane sempre in vetta alla classifica dopo la pregevolissima vittoria sul Potenza.il primo

tempo è stato senza storia ma nella ripresa gli avanti neroverdo hanno segnato con tre belle reti.

Il CHIETI continua a sperare.

Classifica finale,1988-89 serie C2/C

(1°)Andria 48; (1°)Ternana 48; (1°)CHIETI 48;   (14°)Potenza 29.

Promosse:   Fidelis Andria, Ternana       Retrocesse: Riccione, San Marino, Bisceglie.      

Spareggio: Ternana - CHIETI

L’Andria va in C1 per la classifica avulsa su Ternana e CHIETI.Infatti le tre squadre

hanno 48 punti ognuna e scattando il meccanismo della classifica avulsa (scontri diretti) si

ha: Andria punti 5, Ternana e CHIETI punti 4.

Quindi scontro diretto fra le ultime due.(Ternana-Chieti 3-1, dopo calci di rigore)

 

 

CHIETI-Potenza 1-1 And. 1992-93. Sr C1 Marcatori: Libro (P) (18’pt), Pagliari II°

(C) (20’st)-   6^Gior 4 OTTOBRE :

CHIETI: Alidori, Consorti, De Amicis, Leone, Morganti, Tomei, Federico,Mauro, Pagliari II°,

Labadini (Feola 33’pt), Ortoli (Di Meo 20’pt). In panchina:12.Marigo, 13.D’Eustacchio,

15.Sabatelli. All.Balugani.

POTENZA: Riommi, Di Dio,Ruscitti, Giglio, Garzieri, Vio, Bigica (Ficarra 45’st),

Crucitti,Libro,Del Giudice, Brescini.In panchina: 12.Assante,13.Gridelli, 15.Cuofano,

16.Marino.All.Lombardo. Rosa giocatori: Antonicelli, Baglieri, Bitetto, Cerbone,

Pannitteri.

ARBITRO: Gregori di Piacenza       NOTE: Spettatori circa 3.000.Espulso Libro (P).

Ammoniti Di Dio e Crucitti (P), Federico (C), Marino (P).Angoli 3-1 per il Potenza.

E’ stata una partita emozionante e tutti i giocatori si sono impegnati al massimo.

Ci sono state molte azioni da reti ed il risultato del pari è meritato per entrambe le squadre.

6^Gior 4 OTTOBRE : CHIETI-Potenza 1-1, Acireale-Casertana 0-0, Avellino-Ischia 1-0,

Barletta-Reggina 1-3, Casarano-Salernitana 1-1, Nola-Lodigiani 0-0, Palermo-Giarre 2-0,

Perugia-Catania 1-0, Siracusa-Messina 1-1,

 

Potenza-CHIETI 1-0    Rit. 1992-93. Sr. C1. Rete:   marcatore mancante

23^Gior 7 MARZO:

POTENZA: Antonicelli, Assante(p), Baglieri, Bigica, Bitetto, Brescini, Cerbone,

Crucitti, Del Giudice, Di Dio, Ficarra, Garzieri, Giglio, Gridelli, Libro, Marino, Martino,

Pannitteri, Riommi(p), Ruscitti, Toscano, Vio.

Classifica finale Serie C1/Girone B    

(1°)Palermo 46 ; (2°)Acireale** 44; (3°)Perugina* 44 ; (13°)CHIETI 29; (14°)Potenza 28;  

(17°)Siracusa 27;   (18°)Ischia 27;          

Palermo e Acireale promosse in Serie B.   * dopo spareggio a Foggia del 6-6-93.

Il Perugia viene promosso in Serie B ma poi viene retrocesso in Serie C1 per delibera CAF.

**Promosso al posto del Perugia, Siracusa ed Ischia retrocedono.

CHIETI-Potenza 1-2. And. 1993-94. Serie C1 Reti: Delle Donne (P) (R,27’st),

Baglieri (P) (36’st), Di Dio (P) (autorete, 43’st).   11^ Gior 21 NOV.  

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera, Di Tommaso (De Massis 34’st), D’Eustacchio, Tomei, Leone,

D’Angelo, Aureli (Faieta 17’st), Labadini, Ortoli. In panchina:12.Lepore, 15.Rosone, 16.Anelli. All. Assetta.

POTENZA: Sansonetti, Di Dio, Mantelli, Perrotta (Ruscitti 31’st), Chiappetta, Baldi, Del Giudice,

Camporese, Baglieri (Boccia 42’st), Delle Donne, Intrieri. In panchina: 12.Santersiero, 15.Ferazzoli,

16.Volturo.All. Pasquino.             ARBITRO: De Santis di Tivoli.                      

NOTE: Spettatori circa 2.000.Ammoniti: Ruscitti (P), D’Angelo (C).Espulso Nocera (C).

Calci d’angolo 2-1 per il CHIETI.    

Dopo la partita l’allenatore del CHIETI Assetta dice ai giornalisti “che è mancata in

qualche giocatore un po' di umiltà e sottolineando la vittoria meritata del Potenza, ha evidenziato

lo sbandamento della squadra”.Mentre invece il trainer della squadra potentina, oltre che

complimentarsi con i suoi giocatori, si rammarica dell’autorete nel finale che stava complicando

la vita alla sua squadra

Potenza-CHIETI 1-1.   Rit. 1993-94. Serie C1 Reti: Mauro (C) (15’st),

Delle Donne (P) (20’st)   17 APR-28^Gior:

POTENZA: Sansonetti, Di Dio, Mantelli, Del Giudice, Garzieri, Baldi, Delle Donne, Natale, Baglieri,

Capito, Intrieri(Ferrazoli). In panchina: Santarsiero, Chiappetta, Ruscitti, Camporese. All. Pasquino.

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera, Leone, D’Angelo, D’Eustacchio, Piccioni, Mauro (Di Tommaso),

Pagliari II°, De Massis, Federico(Tiberi F.). In panchina: Agresta, Rosone, Faieta.All. Assetta.                

ARBITRO: Fausti di Milano.      

NOTE: spettatori 4000.Ammoniti: Di Dio (P), Federico (C), Del Giudice (P), Nocera (C).

Calci d’angolo 6-1 per il Potenza.

Classifica finale Serie C1/B

(1°)Perugia 71; (2°)Salernitan 64; (6°)Potenza 50; (13°)Matera 39; (16°)Nola 31;

(17°)CHIETI 29; (18°)Giarre 21.

Il CHIETI sarà poi ripescato e parteciperà l’anno prossimo, al Campionato di Sr C1.

Perugia promossa in Sr B. Salernitana (poi promossa in Sr B) Reggina. Lodigiani e

Juve Stabia ai play-off. Leonzio e Siracusa, Nola e CHIETI ai play-out.

Nola e CHIETI(dopo play-out) retrocesse in Sr C2. Giarre retrocessa direttamente in Sr C2.

MELFI   CALCIO A.S. (PZ) (1954-1958)  (Stadio “Cappuccini”,largo Abele Mancini,

“Sant’Abruzzese”, “Comune di Rapolla”, 1.800 posti,colori sociali: giallo-verde)

Melfi-CHIETI 2-3.And.1954/55. 4^ Serie/G. Reti: pt 9’ Casisa, 27’ Esposito, 40’ Salvatore;

st 15’ e 25’ Borella.       11^Gior . 5 dicembre 1954

Melfi: Cortegiano; Nicolini, De Vitis; De Felicis, Resmini, Francesi; Borella, Trentin, Cavallini, Marusich, Villa

Chieti: Di Pietro; Griffith, Turbolente; Monetti, Leonzio, Salvatore; Buonpensiero, Dotti,

Tormene, Casisa, Esposito.   Arbitro: Samorè di Verona

Dalla Gazzetta dello Sport di lunedì 6 dicembre il corrispondente Angelo Bellino scrisse:

<Partita completamente falsata nel suo risultato dal soffiare di un vento impetuoso. Nel primo

tempo gli ospiti da esso favoriti riuscivano a segnare per ben tre volte. Nella ripresa il vento

era a favore dei locali che avrebbero meritato il pareggio ma la fortuna ha voltato loro le spalle>.

CHIETI-Melfi 1-2. Rit.1954/55. 4^ Serie/G. 11^Gior .(3 aprile 1955) 1-2 reti:

pt 14’ Borella; st 30’ Borella, 44’ autorete Francese

Di Pietro Mario(P), Griffith S., Turbolente, Monetti, Leonzio, Salvatore,

Buonpensiero , Dotti, Tormene , Casisa N., Esposito Armando. A disposizione: Catania(P),

Berti, Pierdicca, Frati, Brugnoli, Giacomucci, Duman , D’Egidio,   All. Marsico Vincenzo

Melfi: Cuman; Picorini, Barzaghi; De Felice, De Vitis, Francese; Luzzi, Trentin, Borella,

Marusich, Vigna. Arbitro: Perri di Catanzaro

Fu questo il peggiore periodo della stagione, più devastante (per la classifica e il morale)

della prima caduta sul campo della Fermana. Perché nel big match contro la capolista

Molfetta (centravanti Cesare Peruzzi, in seguito grande attaccante neroverde) arrivò

una durissima sconfitta, la terza consecutiva.

Classifica   finale IV^Serie/G -1954-55

(1°)Molfetta 50; (5°)CHIETI 41; (13°)Potenza 29; (14°)Matera 28. Melfi (18°) 24.

Promosso: Molfetta .( Dopo finale: Molfetta-Cirio 1-0,22 maggio 1955 e

Cirio-Molfetta 0-0,29 maggio 1955)

Retrocesse in Promozione Regionale.:Ascoli, Brindisi, Fermana e Melfi.

Melfi-CHIETI 2-2.And.1956/57. 4^ Serie/G. 13 gennaio 1957 Reti: pt 18’ Zucchinali (C),

42’ Bedetti su rigore(M); st 4’ Zucchinali(C), 13’ Martiradonna (M)

MELFI: Tacconi; Nicolini, Cislaghi; Martiradonna, Dondini, Barzaghi; Bedetti, Donnaruma, Cotignola,

Francese, Di Pino

CHIETI: Maietti; Griffith, Caraffi; Frati, Leonzio, Pizzolitto; Orazi, Balconi, Lorenzi, Danelon, Zucchinali

Arbitro: D’Agostini di Roma

Da Il Messaggero di lunedì 14 gennaio 1957: <Partita infuocata per la buona lena dei contendenti.

I teatini volevano l’intera posta ma i gialloverdi hanno combattuto e sono riusciti a pareggiare>.

 

CHIETI-Melfi 3-0. Rit.1956/57. 4^ Serie/G. Reti: pt 31’ Danelon; st 6’ Mazzadi, 31’ Frati

Sabato 11 maggio 1957 (anticipo per la Festa di San Giustino)

S.S.CHIETI. CAMPO DI GIOCO: Stadio Comunale Civitella .COLORI: maglia nero-verde,

calzoncini neri, calzettoni nero-verdi.   Presidente: prof. Luigi Marinelli   Vice-presidente:

geom. Enzo Scuccimarra.   Allenatore: Orlando Tognotti

CHIETI: Maietti; Griffith, Caraffi; Frati, Leonzio, Pizzolito; Guerrato, Mazzadi, Lorenzi, Danelon,

Zucchinali.A disposizione: Di Pietro(p), Redighieri, Balconi, Tormene, Orazi L. , Danelon, Berti, Dotti,

Vianello. .All. Tognotti

MELFI: Taccone; Nicolin, Cislaghi; Testa, Martiradonna, Barzaghi; Codignola, Luzzi, Bedetti, Simeoni,

Tutino     Arbitro: Capodagli di Ravenna

La classifica nelle prime posizioni: Foggia e Pescara 21; Lecce e Chieti 20;

Bari e Audace Cerignola 19;  Sangiorgese 16

Classifica finale,IV^Serie Girone G

(1°)Lecce 49; (2°)CHIETI 48; (3°)Foggia 47; (4°)Barletta 45; (5°)PESCARA 43; (13°)Melfi 27;

Lecce vincitore ed ammesso alle finali. Poi non promosso.Chieti, Foggia Barletta e Pescara

ammesse in IV^Serie d’Eccellenza-Prima serie.

Le altre retrocedono(Cerignola, L’Aquila, Sangiorgese, Giulianova, Teramo, Campobasso,

Incedit Foggia, Melfi, Trani, Andria, Lanciano, Ceccano Annunziata, Sora).

Cerignola-CHIETI 2-0 (questa sconfitta ebbe influenza sulla mancata promozione

del CHIETI).

Record difesa del CHIETI 20 reti subite- poi Foggia 25 reti subite

Melfi-CHIETI And.1966-67, 0-2, IV^ Serie-Gir E (27/11) reti:Spinelli, Ascatigno,

CHIETI-Melfi  Rit.1966-67, 1-0. IV^ Serie- Gir. E. rete. (mancante marcatore)    

CHIETI. SEDE: Corso Marrucino,198,   CAMPO DI GIOCO: Stadio Comunale “Civitella”-

via G. Ravizza, CHIETI. COLORI: maglia nero-verde, calzoncini neri, calzettoni nero-verdi.

Commissario Straordinario: Dott. Guido Angelini. Segretario: Giuseppe Visini, Consigliere:

Aristide Macchia. Allenatore: Pietro Castignani .

Squadra tipo: Gridelli, Pozzi(De Pedri), Savini, Sgorbissa, Montanaro, Martella, Delle Fratte,

Martegiani, Ascatigno F., Pezzotti, Spinelli. Allenatore Castignani. Poi Bonaldi, Carboncini,

Salomeni, Tarquini.

Classifica 1966-67 IV^Serie-Gir. E

(1°)Brindisi(-15) 57 (squalificata);(2°)CHIETI 55; (12°)Matera 30; (18°)Bernalda 10.    

Chieti :Promosso. Nessuna retrocessione

Vincitrice: Brindisi-promosso il CHIETI.  

CHIETI-Melfi 2-1, And. 2011-12, Lega Pro 2^Divisione/B. RETI: 22' pt Berardino,

42' pt Spagna, 29' st Anastasi.     16/10/2011

CHIETI: Feola, Bigoni, Malerba, Amadio (25' st Sabbatini), Pepe, Migliorini, Fiore, Del Pinto,

Rosa(cap.) (13' st Anastasi), Lacarra, Berardino (32' pt Villa). A disp. D'Ettorre, Petroni, Cardinali,

Rossi. All. Dalla Costa (Paolucci squalificato)
MELFI: Scuffia, Spirito, Russo R., Giunta (25' st Viola), Gennari, Moretto (10' st Borin), Russo G.,

Scarsella, Simeri, Ambrogetti, Spagna (37' st Bertocchi). A disp. Della Luna, Denmaku, Caprioli,

Lionetti. All. Rodolfi.                     ARBITRO: Greco di Lecce (Stasi - Favia)
NOTE: spettatori 800 circa, giornata fredda, terreno allentato dalla pioggia. Ammoniti: Bigoni,

Malerba, Del Pinto, Lacarra. Angoli: 5-6. Recupero: st 3'.

Melfi-CHIETI 2-1,   Rit. 2011-12. Lega Pro 2^Divisione/B. RETI: 17'st Gennari,

31'st Sabbatini, 40'st Improta.

MELFI: Scuffia, Spirito, Russo R, Scarsella, Gennari, Bova, Russo G, Greco (40'st Caprioli),

Improta, Simeri (18'st Tirelli), Ambrogetti (46'st Gerolino). a disp. Della Luna, Fiorucci,

Pericolo, Lionetti. All. Rodolfi

CHIETI: Feola, Bigoni, Malerba (45'st Serpico), Sabbatini, Pepe, Migliorini, Fiore, Del Pinto,

Lacarra, Alessandro (20'st Sciarra), Berardino (30'st Gammone). a disp. Perucchini, Pedrocchi,

Rossi, Di Noia. All. Paolucci.       ARBITRO: Piccinini di Forlì

NOTE: spettatori 500 circa. Angoli 5-10. Ammoniti: Russo R, Gennari, Bova, Sabbatini.

Espulso al 25'st Lacarra per doppia ammonizione.

Classifica finale Lega Pro 2^ Divisione

(1°)Perugia 87, (4°) CHIETI, (16°) (16°) Melfi 43.

Perugia,Catanzaro, Paganese Promosse in Lega PRO 1^ Divisione. Vibonese, Neapolis,

Isola Liri, Ebolitana e Celano retrocesse in Serie D

Melfi-CHIETI 1-0, And. 2012-13. Lega Pro 2^Divisione/B.   rete: Improta 32’ (rig)  

5ª Giornata -

MELFI: Scuffia, Spirito, Bonasia, Porcaro, Dermaku, Gennari, Suarino (33'st Locci),

Muratore, Improta, Giglio, Conte (31'st Caira). A disp. Volturo, D'Angelo, Signorelli,

Allegretta, Simeri. All. Bitetto

CHIETI: Feola, Bigoni, Gandelli, Del Pinto, Pepe(cap.), Gigli, Verna (9'st Rossi),

Vitone (17'st Rinaldi), Alessandro (35'st Capogna), Mungo, De Sousa. A disp. Ferrara,

Cardinali, Di Filippo, Viscontini. All. De Patre.   ARBITRO: Martinelli di Roma.

NOTE: spettatori 500 circa. Angoli: 3-5. Ammoniti: Suarino, Caira, Pepe(cap.), Gigli, Verna,

Mungo.

 

CHIETI-Melfi 1-1,   Rit. 2012-13, Lega Pro 2^Divi. Reti: Verna (C) al 5’ p.t.;

Dermaku (M) al 41’ s.t.

CHIETI: Feola; Cardinali, Gigli, Di Filippo, Gandelli; Verna, Vitone, Del Pinto; Rinaldi

(dal 35’ s.t. Viscontini); De Sousa (dal 40’ s.t. Barbone), Alessandro (dal 32’ s.t. Capogna).

(Cappa, Di Properzio, Mungo, La Selva). All. De Patre

MELFI : Scuffia; Benci, Dermaku, Porcaro; Spirito, Cuomo, Muratore, Suarino, D’Angelo

(dal 1’ s.t. Simeri); Improta, Croce (dal 44’ s.t. Conte). (Volturo, Signorelli, Sgambato,

Locci, Orlando. All. Bitetto.         ARBITRO Spinelli di Terni.

NOTE: giornata piovosa, terreno allentato.

Classifica finale Lega Pro 2^ Divisione

(1°) Salernitana 70, (6°) CHIETI, (8°) Melfi 45.

Salernitana, Pontedera, L’Aquila Promosse in Lega PRO 1^ Divisione.

Gavorrano(poi ripescato), Hinterreggio, Foligno, Aversa Normanna(poi ripescato)

e Fondi retrocesse in Serie D

 

CHIETI-Melfi 0-1, And. 2013-14. Lega Pro 2^Divisione/B Rete: Tortori al 47'st

Domenica 29 settembre 2013, 

 CHIETI: Robertiello, De Giorgi, Daleno, Dascoli, Di Filippo, Borgese (40'st Perfetti), Mangiacasale

(25'st De Stefano), Della Penna, Guidone, Gaeta (6'st Cinque), Berardino. A disp. Gallinetta,

Terrenzio, Di Properzio, Turi. All. Di Meo

MELFI: Giordano, Annoni (22' Montenegro), Pinna, Dermaku, Cardinale, Cuomo (19'st Cardore),

Rinaldi, Muratore, Cruz (35'st Ricciardo), Neglia, Tortori. A disp. Perina, Esposito, Muro, Russo.

All. Bitetto

ARBITRO: Strippoli di Bari (Di Guglielmo - Giacomozzi)

NOTE: giornata calda ma nuvolosa. Terreno in non perfette condizioni. Angoli: 7-4.

Ammoniti: Robertiello, De Giorgi, Daleno, Borgese, Cinque, Annoni, Cardinale.

4' i minuti di recupero   Ha segnato il Melfi. Incredibile all'Angelini: minuto 47' e gol del Melfi!

Il marcatore del Melfi è Tortori

La partita è finita: vince il Melfi 1-0 con una azione proprio in pieno recupero di Loris Tortori.

 

Melfi-CHIETI 1-4,   Rit. 2013-14. Lega Pro 2^Divisione/B RETI: 2' Ricciardo (rig)(M),

36' e 61' Berardino(C), 68' e 87' Guidone(C).

MELFI: Perina, Annoni (27'st Neglia), Pinna, Dermaku, Cardinale, Cascone, Cuomo, Muratore,

Ricciardo (38'st Cruz), Scialpi (18'st Marolda), Tortori. A disp. Giordano, Marotta, Montenegro,

Cardore. All. Bitetto

CHIETI: Robertiello, De Giorgi, Turi (1'st Verna), Della Penna, Di Filippo, Dascoli, Rossi, Giorgino,

Guidone, Berardino (42'st Gaeta), Cinque (40'st Terrenzio). A disp. Gallinetta, Bagaglini, Piccinni,

Malcore. All. De Patre

ARBITRO: Fanton di Lodi (Sbrescia-Vecchia)

NOTE: giornata piovosa, angoli 5-1.

 

BERNALDA POLISPORTIVA(MT) (Stadio Comunale, via Don Minzoni, colori

sociali:rosso-blu)

Bernalda-CHIETI 0-1.And.1966/67. Sr D/E . rete: 14’Spinelli

BERLANDA:Panico, Pison, Durante, Zambrella, Campagna, Savoia, Avallone, Vinci, Montelli,

Carbone, Lorusso.

CHIETI:Gridelli, Montanaro, Savini, Carboncini, Sgorbissa, Martella, Pozzi, Martegiani, Ascatigno,

Spinelli.     Arbitro: Mazzitelli di Caserta.

CHIETI-Bernalda 2-0 (9 aprile). Rit.1966/67. Sr D/E . reti: pt. Al 3’ Ascatigno;

st al 33 Dalle Fratte.

CHIETI:Gridelli, Montanaro, Savini, Sgorbissa, Martella, Pozzi, Tarquini, Salomoni,

Ascatigno, Dalle Fratte.

BERLANDA:Panico, Gallitelli, Savoia, Torraco, Pison, Campagna, Carbone, Marauliano,

Montelli. Adduci, Vinci.. Arbitro: Dentino di Torre Annunziata.

NOTE: cielo coperto, giornata afosa, terreno in buone condizioni, spettatori 2500, Pozzi

Ha giocato con un occhio gonfio per una pallonata. Angoli 11 a 2 per il Chieti.

Classifica 1966-67 IV^Serie-Gir. E

(1°)Brindisi(-15) 57 (squalificata);(2°)CHIETI 55; (12°)Matera 30; (18°)Bernalda 10.    

Chieti :Promosso. Nessuna retrocessione

Vincitrice: Brindisi-promosso il CHIETI.   Nessuna retrocessione.

REAL GENZANO POLISPORTIVA- GENZANO DI LUCANIA-colori sociali:

bianco-celeste)-

REAL GENZANO-CHIETI 1-2.And.1983/84. Interr/L. Reti: p.t. De Florio(autorete) (Ch),

25’ Malatesta(RG), s.t. Berardi(Ch) al 55’.

Real Genzano in Lucania: Camassa, Musti, Giannini, Lomutolo, De Florio, Diaferio, Lopez,

Malatesta, De Ruggiero (70’ Pagano)Cataldi, Angelastri. In panchina: Catalani, Monaco, Botta.

CHIETI:Di Zio, Baldacci, Germani, Traini (32’ Perusiti), Roma, Ciampoli (85’ Di Lorenzo),

Zucchini, Gioiosa, Masciantonio, Berardi. In panchina: Rulli(P), D’Alicandro, Sorbi.

Arbitro. Merlino di Torre del Greco.

NOTE=ammoniti Roma, Berardi e Lopez per proteste. Espulso: Diaferio per doppia ammonizione.

CHIETI-Real Genzano 9-0. Rit.1983/84. Interr/L. Reti: p.t. 3’ Masciantonio;

5’ Jannamico; 34’ Berardi; S.t: al 2’ Berardi; al 7’ Berardi (R*); 25’ Jannamico; 37’ e

4’ Marcuccitti; 45’ Pesce.   *rigore concesso per atterramento Traini.

CHIETI:Di Zio, Baldacci, Germani, Traini, Pesce, Roma, Ciampoli (Marcuccitti), Marsili

( Sorbi al 46’), Berardi, Masciantonio, Jannamico. 12’ Rulli.

REAL GENZANO in LUCANIA:Camassa, Di Pierro (46’ Calzone), Palumbo, Chiavelli,

Musti, LoTumolo, Malatesta, Rizzi (53’ Papagna), Angelastri, Monaco, Pagano. 12° Terranova.     Arbitro: Alvarese di Bologna.

Classifica   1983-84 girone L . (1°)Fidelis Andria 47 ;   (4°)CHIETI 36;   (15°)Real Genzano 18 .    

Promosse:Fidelis Andria     Retrocesse: Mola, Real Genzano, Canosa

Scritto da Licio Esposito il 21 dicembre 2018.

Locandina CHIETI IV Serie/G,1955-56

Condividi
Pin It