Stampa
Categoria: Storie neroverdi
Visite: 637

 

 

(di   LICIO  ESPOSITO,14 novembre 2019) 

 

Certamente non bene, almeno  se  si  continua in questa prima parte del campionato.Ma  da quando che ancora non si vince? Da oggi  sono otto  incontri. E’ una cosa normale oppure il campanello di allarme  è pronto per   svegliarci?Questo sempre se  stiamo dormendo. Ma non è così Nei nostri lunghi  campionati  ne abbiamo passato di brutto ed allora uno sguardo furtivo per vedere se questo fatto di non  vincere  per diverse giornate era normale oppure è una nostra  preoccupazione sia dal lato prettamente tecnico che il nostro attaccamento alla maglia.La mia non è provocazione ma  mi riferisco alle retrocessioni dalla serie D. L a regola scrive: <<Per ogni girone sono previste 4 retrocessioni nel campionato di Eccellenza: le ultime due direttamente, le altre attraverso i play-out tra le squadre classificate dal terzultimo al sestultimo posto, sempre che il distacco in classifica non sia uguale o superiore a 8 punti.>>.

Qualcuno ha creduto che il campionato fosse per  ritornare in alto, ma il tempo si sapev che era abbastanza lungo ed eccoci qui  dove siamo arrivati.

Si deve pensare al peggio? Forse ci possiamo consolare se diamo uno sguardo ai vari campionati dove la squadra si è trovata  in questo frangente. Poi ognuno si faccia i propri conteggi,solamente teorici ma che delle volte volgono al contrario che ciò che pensiamo.

Io dico  che le statistiche sono state sempre fatte in tutti i rami del nostro vivere quotidiano ed allora, se abbiamo  numeri  decenti  e veritieri, possiamo anche noi accennare  a qualcosa del  genere , anche se il calcio  è sempre difficile da capire. Questo  per  esperienza.

La settimana scorsa  la classifica vedeva il Chieti  al 14°posto  con punti 11. Oggi dopo la sconfitta con il Fiuggi siamo sempre lì, ma siamo  già nella zona play-out.

Questa la situazione attuale. Si potrebbe dire che calcisticamente siamo in una zona  complicata e attualmente molto difficile. La società si è già riunita confermando l’allenatore ma sempre  sub-judice.

Però  sono  verosimilmente  ottimista , perché sì dev’essere  così  in un campionato di calcio, arrivati dopo tante peripezie di società . Ci sono ancora partite da giocare. Staremo sempre a  vedere  anche  se molte cose era già risultate difficili  a cominciare dal campo di gioco. Molti di noi se ne sono resi conti. Sembra una cosa banale  ma era stato già accennato alle prime difficoltà che la mancanza  del campo di casa, avrebbe intaccato la funzionalità  di tutti gli schemi  da gioco. Meno male che abbiamo una tifoseria tra le migliori della zona e di questo bisogna ringraziare  coloro che si danno da fare per le migliore riuscite della manifestazione sportiva.

La mancanza di un campo non è cosa da poco nella preparazione di una nuova squadra e di  conseguenza  anche di una classe dirigente che la dirige.  Questo lo si può capire ed allora si può anche raccogliere l’appello di un tifoso di facebook che scrive, rivolto a chi di dovere: ”Vedete che dovete fare”.  Messaggio chiaro ai più  ma forse più  difficile da risolvere. Mi auguro  che si spenga il fuoco del pessimismo e si possa ritornare a ciò che i nostri  sportivi di anni fa che soffrirono quando , anche loro, dovettero  assistere  alle possibili riprese calcistiche della squadra per non tornare indietro ovvero retrocedere. Come potete leggere ci sono state alcun situazione calcistiche  che volgevano tutte al peggio.Eppure quante discussioni e congetture hanno dovuto affrontare.

Non ci rimane che leggere diversi risultati negativi degli anni e cercare di capire. Ciò non toglie che non si possano fare delle critiche non distruttive per l’andamento della squadra.

Non possiamo non sottolineare  che per la società e la squadra tutto è stato molto farraginoso. Personaggi nuovi, giocatori  sconosciuti e campo di calcio non ancora…. A disposizione.Ovvero …notizia non pervenuta agli sportivi. Non ne facciamo un dramma  però siamo stati handicappati già da principio. I calciatori non ancora abituati ad un loro campo “amico”.Non hanno un proprio spogliatoioi,ogni volta sono ospiti, spero graditi, di altri complessi sportivi ma sempre estranei  all’ambiente.

Mi sempre però che il livello tecnico sia alquanto  discutibile  ma è come se mancasse loro degli stimoli per affrontare  forse più difficile per loro?In verità credevo qualcosa  di  ottimismo.

 Poi squadra nuova, nuovi schemi .  Insomma un bel casino non avere il proprio pubblico, quand’è numeroso,a fianco.  Lo so che c’è un seguito di tifosi, che io sempre ammiro per le loro fede e costanza, però il pubblico usuale  sportivo  che si muove per il Chieti calcio?Con questo voglio cercare di dimostrare che il pubblico amico è importantissimo e averlo a fianco  non è come avere degli avversari. Dovremo ancora aspettare, ma poi saremo ricompensati?  La serie D dovrebbe essere foriero di gioco brillante e noi  l’abbiamo sempre giocato con molto onore e con risultati anche otimali.Gli elenchi che ho preparato non sono  scientifici ma dimostrano la nostra gradualità calcistica senza strafare ma sommessamente. Però guardando e analizzando tutto ciò che abbiamo fatto e che faremo ancora, c’è da essere  orgogliosi  delle avventure  domenicali .

 Mi piace comunque rinverdire alcuni avvenimenti che molte volte non vengono  menzionati. Questo sito cercherà di ricordarli anche alla memoria i molti tifosi, magari per quelli di antica data  sarà un po’ difficile ma bisogna avere pazienza  con qualche meditazione di troppo.

 

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE10 Andata + 10 Ritorno

PROMOSSA:  In  Serie B: Foggia Incedit 47.  Retrocessero In Serie D  Teramo 26 e  Casertana 17

 Poi  Chieti 29

CAMPIONATO    1959-60    Serie  C     3°  livello

Andata.

LECCE: Bendin, Pinaroli, Remini,Biancardi, Maccagni, Berti, Caus, Arfuso, Novelli, Cordone,Nicolini, Da Valle, Novelli,Gambino,  Greco,. All. Alfonso.

CHIETI:Rizzotto, Melideo, Allegretti,Frati, Rosati, Vascotto, Faleo, Orazi,Pandolfini, Giannini, Luna II. All. Lo Prete. Arbitro:Castrocane di Benevento. Angoli 3-1 per il Lecce, spettatori 2000.

                                                                                                                                                                                                                                           

Ritorno:

PESCARA: Tuniz, Bernardi, Padovan, Cialabrini, Foscili, Becchi, Vanini, Conio,  Andreoli, Ferrari, Masoni.       All. Bencic

CHIETI: Di Salvatore, Melideo, Rosati, Vascotto, De Benedictis, Pizzolito, Faleo, Casisa, Luna I°, Golin, Allegretti. All. Lo Prete.          Arbitro: Cirone di Palermo.

 

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE7

CAMPIONATO 1967-68-   SERIE C   -   GIRONE C  19 SQUADRE

Andata :

Promossa  Serie B  :  Ternana  52, Retrocessero Serie D: Akragas  29, Trani  26, Siracusa  19. Poi  Chieti 31,

CAMPIONATO   1972-73- Serie C   Girone C

Ritorno:

Promosso: Avellino 62,   Retrocesse: Messina 31, Trani  26, Potenza 9 .Poi  CHIETI  42

 

 

   ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE7 ANDATA  +  8   RITORNO

CAMPIONATO   1993-94 SERIE  C1/B

Intanto possiamo notare  che ci sono state delle variazioni che sicuramente sono dovute al diverso sistema di  calcolare i risultati.

Tanto per informazione, annoto dei possibili calcoli di punteggi per qualche variazione abbastanza importante ai fini delle classifiche finali.Da questo Campionato  ci sono state :  1°)Introduzione dei Play-Off e Play-Out per la Sr C1  e non per la Sr C2 e 2°) assegnazione della vittoria portata  a  3 punti a  vittoria(finora era a 2 puntu), 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta anche per la Sr C2.

 

RISULTATI 

Andata: 

CHIETI: Alidori, Sabatelli (De Massis 12’st), Nocera, Leone, D’Eustacchio, Tomei, Faieta, D’Angelo (Di Tommaso 36’pt), Pagliari II°, Labadini, Federico. In panchina:12.Agresta, 15.Anelli, 16.Tiberi F. All. Assetta.

SALERNITANA: Genovese, Grimaudo, Facci, Lo Polito (Tudisco 12’st), Circati, Fresi, Ricchetti (D’Isidoro 20’st), Rachina, Pisano,

Strada, De Silvestro. In panchina: 12.Chimenti, 13.Cellini, 15.Incrivaglia.All. Delio Rossi

ARBITRO: Longo di Paola. NOTE:Spett. 1.900.Ammoniti:Tomei e Labadini (C),Circati e Fresi (S).Angoli4-2 per la Salernitana.

Il pareggio 0-0  è la giusta conclusione dell’incontro non tanto bello ma che ci si aspettava altro.Azioni da entrambi le parti sventate dai difensori, verso la fine dell’incontro Labadini coglie la traversa dopo che la Salernitana fallisce di poco con D’Isidoro.      

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera (Faieta 39’pt), Di Tommaso (Tiberi F. 25’st), D’Eustacchio, Tomei, Leone, D’Angelo, Labadini, Ortoli. In panchina:12.Agresta, 15.Rosone, 16.Gianni. All.Assetta.

BARLETTA: Di Gennaro, Di Spirito, Scotti, Martinelli, Fino, Carli, Lanotte, Cerqueti, Sgherri (Di Pietro 19’pt), Cotroneo,

Arcadio (Baroni 45’st). In panchina: 12.Gandini, 13.Todone, 16.Sansonetti. All. Mari.

ARBITRO: Pellegatta di Collegno. NOTE: Spettatori circa 2.000.Ammoniti: D’Angelo (C), Scotti (B), Di Spirito (B), Leone (C), D’Eustacchio (C), Martinelli (B), Cerqueti (B).  Espulsi: D’Angelo (C), Carli (B). Calci d’angolo  6-2 per il CHIETI.

Ritorno:

SALERNITANA: Chimenti, Grimaudo, Tosto(Grassadonia), Breda, Circati, Fresi, Ricchetti, Tudisco, Pisano (Zian), Strada, De

Silvestro. 12.Guarnaccio, 13.Rachini, 16.Genco.All. Delio Rossi.

CHIETI: Alidori, Rosone, Nocera, Leone (Mauro 40’pt), D’Angelo, Tomei, Piccioni, De Massis, Federico, Faieta, Tiberi F. (Gaspari 30’st). 12.Agresta, 13.Di Tommaso, 15 Anelli. All.Assetta.                         

 ARBITRO: Sirotti di Forlì.  NOTE: Spettatori circa 6.500.Ammoniti: Circati(S), Mauro (C). Angoli 3-2 per il CHIETI.

Alla fine dell’incontro è stata riscontrata per Tomei la frattura del perone sinistro, quindi stagione finita. E’ stata applicata una

ingessatura dai sanitari dell’ospedale San Leonardo di Salerno

NOLA: Di Muro, Belotti, Cunti, Sommese (Sommella), D’Angelo, Cavallo, Varriale, Casale, Monelli(Rovano), Perrella, Di Criscio.In panchina: Cecere, Celardo, Aronni.All, Di Costanzo.

CHIETI: Alidori, Leone, Nocera, Mauro, D’Angelo, Sabatelli, Piccioni, De Massis, Pagliari II°, Faieta (Di Tommaso), Federico (Ortoli). In panchina: Agresta, Rosone, Gaspari.All. Assetta.

ARBITRO: Nucini di Bergamo.     NOTE: spettatori 1600.Ammoniti: Leone (C), Ortoli (C).

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera, Leone, D’Angelo, D’Eustacchio, Piccioni, Mauro, Pagliari II°, De Massis (Faieta), Ortoli(Tiberi F.). In panchina: Agresta, Di Tommaso, Rosone.All. Assetta.

ISCHIA: Morrone, Corsini, D’Urso, Ametrano(Perugini), Ferri, De Solda, Martusciello, D’Alessio(Barrucci), Di Baia,Muro, Gonano. In panchina:Ianni, De Siato, Palladino.All. Balugani dopo Rispoli, Abbondanza, Canè e Casale.      Rosa giocatori: Armenise, Budruni, Corsini, De Angelis, Impagliazzo, Leo, Lombardi, Monaco, Ospici, Rogazzo, Russo.

 ARBITRO: Sciamanna di Ascoli Piceno.   NOTE:spettatori 2000.Ammoniti: Corsini (I), Mauro e Piccioni (C), Gonano (I), D’Eustacchio e  D’Angelo(C).

Lodigiani-CHIETI              5-0 (2-0) (giocata sabato)

LODIGIANI: Bordoni, Chirico, Perna, Ferraro, La Scala, Sala, Baglieri, Romualdi ( Viola 28’st), Matticari (Battisti 15’st), Loreti, Marino.In panchina: 12.Ursi, 14.Ercoli, 15.De Rosa. All. Attardi.

CHIETI: Alidori, Sabatelli, Nocera, Leone, D’Angelo, D’Eustacchio, Faieta (Ortoli 18’st), Di Tommaso,  Pagliari II°, Tiberi F. (33’st), De Massis, Federico.In panchina: 12.Agresta, 14.Rosone, 14.Piccioni, 15.Rosone. All.Assetta.

ARBITRO: Alban di Bassano del Grappa                           NOTE: Spettatori circa 3.000.Ammoniti: Matticari (L), D’Angelo (C).

Promosso:  Perugia 71 e Salernitana 64  Retrocesse:  Chieti 29 (**),Giarre 21(**) e Matera° 39 retrocedono in Serie C2. (°) per delibera CAF. (**) dopo play-out.

Il  CHIETI sarà poi ripescato.

 

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE7  Andata + 6 Ritorno

 

CAMPIONATO   1997-98  SERIE  C1/B

 

Andata:  

30 novembre  97  Sosta.       

 CAVESE: Luceri, Carafa, Morgante, Voza (Arcuti dal 29’st), Corino, Pastore, Limetti (Martinelli 43’st),   

 Piemonte, Ambrosi    Lopinto, Merolla (Marzano 32’st). In panchina: Pagliarulo, Anastasio, Criscuolo, Pinto.

                All. Esposito.ARBITRO: Belloli di Bergamo NOTE: spettatori 1.000 circa. Ammoniti: Corino, Morganti,  

               Piemonte,  Pastore e Carafa (CA), Di Matteo (C). Angoli: 6-5 per il Chieti

                    Barraco   (M) (R,21’st).

(R,18’st),       Conte(J) (R,20’st).

CHIETI: Pisano, Madocci, Gardini, D’Eustacchio, Gabriele, Paradisi, D’Elia, De Bari, Palazzini (Laghi 1’st), Di Salvatore (DiMatteo 1’st), Rebesco. In panchina: Martire, Bovio, Di Spirito, Rubino, Guardati.All. Florimbi.

JUVETERRANOVA: Brugnano, Milazzo, Comandatore, Misiti, Rufini, Runza, Di Meo (Carosella), Perrelli, Di Dio, Perricone(DiGregorio), Conte (Consagra). In panchina: Aquilanti, Cairo, Giacco, Scerra. All. Ammirata.

ARBITRO: Rossi di Forlì.NOTE: spettatori 1.200. Ammoniti: Comandatore (J), Misiti (J), De Bari, Di Matteo, Gabriele e Rebesco (C).Angoli: 12-2 per il Chieti.

 

           Ritorno:   

BENEVENTO: Armellini, Mastroianni, Petitto (Chiera), Maiuri, Mancini, Luisi (Massaro), Guida, Sampino, Passiatore (Bombardini), D’Ermilio, D’Isidoro. In panchina: Izzo, De Simone, Pignotti, Frattani. All.Raffaele, Silva.

CHIETI: Martire, Madocci, Gardini, Rubino, Paradisi, Di Spirito, Turchi (Tafuni 23’st), D’Elia, Di Matteo (Di Salvatore 41’st), Rebesco, Laghi (Di Giovannantonio 12’st). In panchina: Pisano, Lapini, Marroncelli, Patricelli.All. Florimbi.

ARBITRO: Cruciani di Pesaro.                     NOTE: spettatori 3.000 circa. Ammoniti: Mastroianni (B), Petitto (M), Rebesco (C), Di Matteo (C), Tafuni (C). Espulso: Di Spirito (C) (40’pt). Angoli: 5-2 per il Benevento.

La squadra teatina è in leggera crisi e la dirigenza pensa già all’esonero dell’allenatore Florimbi. Si parla già del successore e si fanno alcuni nomi , tra i quali Campagna o Di Benedetto.

CHIETI: Martire, Bovio, Gardini, D’Eustacchio, Di Spirito, Berardi A:, Di Giovannantonio, Rubino (D’Elia 45’pt), Di Matteo, Rebesco (Lapini 30’st). In panchina: Pisano, Palazzini, Turchi, Tafuni, Laghi.All. Stefano Di Chiara.

FROSINONE: Assante, Zaccagnini, Tenace, De Matteis (Germoni 30’st), Carli, Cipriani, Brandani (Prochilo 25’st), Bonfanti, Campilongo, Cotroneo, Spilli (Anselmi 34’st). In panchina: Federici, Perrotti, Levanti, Lanzi. All. Ripari.

ARBITRO: Cavallaro di Legnago.  NOTE: spettatori 800 circa. Ammoniti: Carli e Spilli (F), Gabriele e  D’Elia (C). Espulsi:  Stefano Di Chiara(allenatore del Chieti), Lapini (C)). Angoli: 4-3 per il Frosinone.

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE12

 2005-06   SERIE C1   -    GIRONE   B       18  SQUADRE

Andata:  

Ritorno:

Promosse:Napoli 68 ,  Frosinone 55    Perugia 50,   Retrocesse: Massese 38, Acireale 37, CHIETI 28 .

(La Massese è stata ripescata-insieme ad Ancona e Pro Sesto.

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE7

 

2008-09     SERIE D-GIRONE  F

Andata:  

Promosse in Lega Pro 2^ Div.: Pro Vasto  71 e Fano  70.   Poi CHIETI (dopo play-off) 55

Retrocesse in Eccellenza:  Elpidiense Cascinare 36(poi ripescata), Tolentino 32, Maceratese 30, Grottammare 24,   

 

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE10

 

2013-14      Lega Pro  4° livello-Girone B

RITORNO.

ACCEDONO ALLA NUOVA LEGA A DIVISIONE UNICA: Messina, Casertana, Teramo, Cosenza , Foggia, Melfi, Ischia Isolaverde, Vigor Lamezia, Tutto Cuoio (°).

RETROCESSE IN SERIE D: Arzanese, Sorrento(°), Aversa Normanna(°)(poi ripescata),Martina Franca (poi ripescata), Aprilia, CHIETI(*), Poggibonsi, Castel Rigone e Gavorrano.

(*1)punto di penalizzazione.

(°) in base play-out

 

 

ELENCO INCONTRI SENZA  VITTORIE13

 

2016-17    SERIE   D     4°  livello

ANDATA   2016-17

1^And Vastese-Chieti. 4-0.    (4 settembre 2016)

2^And CHIETI-San Nicolò  2-4.   
3^And San Marino-Chieti  3-1    
4^And Chieti-Civitanovese  0-2.   
5^And Chieti- Fermana 1-5   

6^And Agnonese-Chieti 2-1.  

7^And CHIETI-MATELICA  1-4. 

8^And Monticelli-CHIETI  0-0.

9^And CHIETI-Vis Pesaro  0-3.

10^And Recanatese-CHIETI   2-1.

11^And CHIETI-Romagna Centro  0-1

12^And Campobasso-CHIETI   3-0

13^And Chieti-Sanmaurese  0-1

 

PROMOSSA IN SERIE C:  Fermana

Retrocesse In Eccellenza: Civitanovese, Recanatese(poi ripescata), Alfonsine.

 CHIETI, escluso a campionato in corso.

 

 

Scritto da  Licio Esposito il 14 novembre 2019

Locaandina  campionato  2008-09 Serie D/F.