Stampa
Categoria: Le interviste
Visite: 4976

 

A distanza di qualche mese dalla precedente intervista siamo tornati dai nostri amici degli 89 mai domi per sentire come stanno andando le cose in curva e come stanno vivendo l'avventura di questo nuovo Chieti.

Ciao ragazzi e grazie per aver accettato il nostro invito. Iniziamo con il chiedervi cosa vi piace e cosa non vi piace del nuovo progetto Chieti
Per noi il Chieti non ha nuovi e vecchi progetti per noi è uno stile di vita e ci saremo sempre e comunque. Detto questo della stagione attuale abbiamo apprezzato la volontà dei protagonisti dell'attuale società di dare nuovi stimoli al nostro Chieti dando lustro anche con l'ingresso di nuovi sponsor e decidendo di partire per vincere. Ad oggi c'è ancora tanto da fare ma siamo fiduciosi


Come sta andando la collaborazione tra il Chieti FC e il referente del vostro gruppo?
Cogliamo l'occasione per chiarire il ruolo del nostro referente. Come dichiarato all'inizio viste le sciagure degli ultimi anni abbiamo chiesto ed ottenuto di inserire un nostro uomo di fiducia all'interno della società al fine di vivere dall'interno tutte le dinamiche e fare da collante con la curva e le iniziative popolari. Detto ciò sottolineiamo che Stefano non ha ruoli decisionali all'interno della società né tantomeno deve fare da megafono a fatti interni: gli abbiamo chiesto di vivere dall'interno la società aggiornandoci sui vari passaggi e consigliare la società stessa su alcune predisposizioni da prendere verso il pubblico e la curva. Ad oggi siamo soddisfatti e fiduciosi che potrà diventare un ruolo da avere sempre anche in futuro.

 

Dopo il buon numero di presenze nelle prime due giornate, contro il Capistrello le presenze in curva si sono dimezzate. Come vi spiegate questo calo?
Purtroppo il pubblico di Chieti è deluso, affranto e violentato nella sua passione. Noi ancor di più ma non molliamo di un centimetro e confidiamo nel poter vedere nuovamente l'entusiasmo di un tempo per tornare a cantare tutti insieme

 

Abbiamo visto la presenza di molti giovani. Vedete in loro potenziale ultras per l'immediato futuro?
Il cambio generazionale è alla base di un qualsiasi discorso di gruppo. Sinceramente ci dispiace anche far crescere i nostri giovani in queste categorie ma diciamo che li stiamo coltivando sperando di tornare dove meritiamo

 

Codice di gradimento: cosa ne pensate?
Assolutamente contrari, ennesimo strumento di repressione che non ha alcun senso di esistere

 

Trevisan appartiene al passato. Che idea vi siete fatti delle sue dimissioni? C'è chi vi "accusa" di essere i responsabili per via della contestazione. 
Per noi il discorso è chiuso. Abbiamo spiegato in due comunicati il nostro pensiero sull'ex gestore del Chieti e non desideriamo tornarci più.

 

I social: Facebook è un formicaio di tifosi o pseudo tali. Il vostro pensiero a riguardo
Abbiamo una nostra pagina Facebook ma la utilizziamo solo per divulgare notizie inerenti il gruppo e comunicati, non li utilizziamo come invece fa la maggior parte del "tifosotti" che non si sporcano mai le mani e si vedono bene dal metterci la faccia. Preferiamo sempre il reale al virtuale.

 

Progetti imminenti e futuri: avete qualcosa che bolle in pentola?
Abbiamo sempre intenzione di proseguire le nostre attività in ambito sociale come i doni natalizi al reparto di pediatria. Abbiamo dato vita ad una fanzine che ogni domenica aggiorna sulle attività ed i pensieri del gruppo, continueremo con le riunioni mensili della curva aperta a tutti andando quartiere per quartiere con la speranza di coinvolgere il più possibile! Naturalmente non ci fermiamo qui e speriamo anche in un risveglio dell'entusiasmo verso i colori neroverdi

 

Quando sarà in vendita il nuovo materiale ultras? E cosa avete in questo momento?
Vi posso dire che sono in arrivo le nuove sciarpe, per le novità future vi invitiamo a leggere ogni domenica la nostra fanzine per essere sempre aggiornati

 

La nostra città ha un grosso potenziale ultras, questo ci racconta il passato e questo raccontano i numeri. Perché i tanti ex appartenenti ai vari gruppi sembrano spariti o sembrano preferire restare in disparte?
Quest'anno abbiamo fatto un passo importante, che forse è passato troppo in secondo piano: per far sì che tutti si sentissero coinvolti nel nostro progetto abbiamo deciso di esporre solo lo striscione CURVA VOLPI. Noi siamo lì ed abbiamo bisogno di tutti!

 

Il Chieti vincerà il campionato?
Noi ci crediamo fino alla fine. Cogliamo l'occasione per ribadire che chiunque voglia chiarimenti spiegazioni su di noi o sulle nostre idee e prese di posizione siamo sempre a completa disposizione per poterne parlare senza problemi!!!
Salutiamo tutti i tifosi neroverdi con la speranza, un giorno, di tornare come ai vecchi tempi e gioire finalmente tutti insieme!
AVANTI POPOLO NEROVERDE!!!