Questa è una email di contatto dal sito http://www.tifochieti.com/ inviata da:
ALFREDO PAOLONE il 20:2:2018: 15:54.

Salve sig Licio,sono Alfredo Paolone di Giulianova diciamo che come lei mi sono dedicato alla ricerca di documenti ed immagini della squadra della mia città per non far perdere per sempre quel pò di storia che una societa'si e costruita nel tempo 'posseggo circa 6000 file tra foto articoli stemmi etc etc,cercati tra biblioteche ex giocatori e fotografi ufficiali delle squadre,…………se mi da una sua email diretta le mando le immagini tra Giulianova e Chieti in mio possesso.se avesse lei qualche immagine degli incontri disputati a CHIETI gliene sarei grato un cordiale saluto---

 

(20-2-2018)

Caro sig. Alfredo,

sono molto contento di avermi contattato, così potremmo completare gli eventuali episodi che mancano alle nostre squadre.Non posso esserle utile per la ricerca …………… anche perchè io non abito a Chieti ma nel Nord d'Italia.Comunque  sono un cultore del calcio abruzzese e forse vado contro corrente, perchè moltissimi si ritengono, magari per la propria squadra, i migliori. Lo sono sempre stato e seguirò questo indirizzo.Certamente non potrei avere molte foto, ma non ho dei dati che molti mi invidiano. Naturalmente in termini relativi e non assoluti. Questo a detta di molti. Ho contatti con molti come lei che mi hanno scritto da diversi anni  per i dati e le notizie.Il Giulianova  è la nostra avversaria attuale per la promozione in serie D. La squadra è fortissima  e credo che possa farcela mentre il Chieti forse dovrà aspettare. Vedremo. Ma il compito di entrambe e rimettersi dove ci tocca.Avevo pubblicato i dati su circa settecento formazioni che hanno giocato in serie  C o C2. Ebbene tra le prime sono il Chieti e appena dopo il Giulianova.Io comuque dò la colpa di queste anomalie non solo alle difficolta di vario genere  che hanno dovuto affrontare, ma agli organi ufficiali non hanno fatto molto  per poterli far rientrare. Ma calcio é cambiato molto. Il discorso é lungo e difficile. Noi potremo scambiarci notizie, resoconti, formazioni(importante!) insomma tutto il necessario per descrivere ancora le nostre squadre e la nostra storia. Il mio sito,tifochieti, aveva già stretto, tempo fa, una collaborazione con il sito del Matera calcio.Sono venute fuori dei dati  che presentati in articoli, avevano messo in evidenza,sempre più, le due squadre e quindi delle Società.

Sperando sempre nel rispetto reciproco ed anche stima, La saluto cordialmente.

Licio Esposito

RISPOSTA:

Finalmente Posso Confrontarmi con Una Personalita' sportiva prima di tutto e poi, vista la passione anche  di calcio, che rendera' sicuramente le conversazioni Future  leali e piacevoli.

Sicuramente il suo Archivio sarà di gran lunga piu dettagliato  e minuzioso di particolari ,il mio Nasce oltre che dal fatto che sono Giuliese nato nel 62 e quindi con un infanzia basata nel correre dietro ad una palla  e a Tifare Gigi Riva .

Dopo aver fatto tutta la Trafila nelle Giovanili Giuliesi sono stato per parecchi anni dirigente del settore giovanile .il  mio Archivio e la mia ricerca continua di notizie ed immagini nasce  dal fatto che  Dentro le Societa'Calcistiche ed in particolare a Giulianova dopo l'era Quartiglia sono passati dei personaggi ……………………………Sono stato in quasi tutte le Biblioteche delle Citta' con cui il Giulianova si e' incontrato calcisticamente ho contattato i fotografi storici delle societa' dopodiche ho ricontattato quasi tutti i Giocatori che hanno vestito la Maglia Giuliese  Inviando per posta o via email ……Tornando alla richiesta iniziale se esistono foto ed immagini di Chieti-Giulianova anni 70-80-90 ,le mando tutto quello che sono riuscito a trovare,se avesse lei invece qualcosa di inedito oppure mi puo indicare qualcuno a cui possa rivolgermi la ringrazio anticipatamente.

Buona serata 

Alfredo Paolone

PREAMBOLO (26-2-1918):

Caro sig. Alfredo,ho voluto aspettare fino a ieri,domenica, perché le nostre due squadre dovevano giocare per un incontro abbastanza importante per il prossimo futuro. Ha vinto la sua squadra e come abruzzese auguro una sua costante permanenza, per  incrementare il suo calcio  che tranne il Pescara, è abbastanza carente in Abruzzo. Ormai gli sport cosidetti “minori” hanno quasi il sopravvento.

Su quest’argomento io volevo far notare che fin da qualche anno a questa parte(dal 2008) che porto avanti, anche se non continuamente, il problema calcistico in Abruzzo Mi riferisco  a quanto il sig. L.Z. mi scrisse nel dicembre  2008. I punti salienti:

Gentile Sign. Esposito,

mi  chiamo  L.  e ormai da lungo tempo vivo lontano da Chieti per ragioni di lavoro, seppure continui  a

seguire le vicende dei ragazzi in neroverde.

Le scrivo perchè desidererei conoscere il suo parere circa la situazione del calcio e più in generale dello sport, in Abruzzo.

La settimana appena passata abbiamo assistito al fallimento della Pescara Calcio, che arriva solo per ultima in ordine di tempo rispetto al fallimento di Castel di Sangro, L'Aquila, Chieti, Lanciano, Teramo, che hanno rappresentato le realtà più vive e blasonate nell'ambito calcistico. Se guardiamo più in là, ad altre discipline sportive……..Tutto questo è avvenuto negli ultimi 15 anni circa con un grande impoverimento per lo sport regionale, per i settori giovanili e per l'immagine della Regione.

Mi piacerebbe conoscere quali sono le sue opinioni in merito.

Personalmente credo di cogliere il "germe" di cotanto sfacelo nel provincialismo degli amministratori della nostra Regione. Lungi da me il voler muovere critiche politiche (a scanso di equivoci), ma a me pare che il nome dello sport in Abruzzo sia stato fatto ruotare oltremodo intorno alla Pescara Calcio, a torto o ragione, ma con questa politica si è finito per devitalizzare realtà più piccole, ma ciononostante grande patrimonio dell'Abruzzo. Si sono innanzitutto attirate le già scarse risorse economiche verso un unico polo, che da un punto di vista meramente tecnico potrebbe essere pagante, ma tutto è avvenuto a scapito di realtà che probabilmente avevano costi inferiori rispetto al calcio, ma con risultati di eccellenza non paragonabili al calcio. …………………Si è cercato a mio avviso di tener viva una realtà come quella della Pescara Calcio a tutti i costi perfino attirando faccendieri di dubbia provenienza, il tutto sotto il costante monitoraggio delle autorità.

Perchè questo non è stato fatto per le realtà prima citate o non c'è stato lo stesso impegno per aiutare il Castel di Sangro, che pure prendeva parte al Campionato di Serie B.

Non ho citato la Chieti Calcio poichè in quanto tifoso non vorrei che il mio discorso fosse avvertito come di

parte.  
La ringrazio in anticipo e auguro Buone Feste a lei ed a tutta la sua famiglia.

Cordialmente   L. Z.

La mia risposta allora piuttosto lunga (ma ora sintetica al massimo), sullo Sport in Abruzzo:

Carissimo sig. Z.

Ho letto la sua con molta attenzione, riscontrando  molti   momenti  di  condivisione. Per il mio parere sul calcio in Abruzzo Le dico subito che è uno sfacelo, mentre per lo sport in generale forse c’è ancora speranza e mi spiego. La risposta non sarà breve perché l’argomento merita una lunga riflessione.

E’ sotto gli occhi di tutti come il calcio in Abruzzo è arrivato al livello di guardia e mentre Lei individua questo stato di cose nel provincialismo degli amministratori della Regione, io aggiungerei   che anche i  “mass media” hanno fatto la loro parte. Questo in linea generale ma  non c’è una organizzazione di base, tutto è  frammentato,  nessun legame con altre realtà provinciali. Chi sono i nostri campioni di questo sport bellissimo che è il calcio? Nessuno ne parla.  Io sto cercando, nel mio piccolissimo, di far risaltare i valori regionali parlando anche di altre realtà, oltre il Chieti.

Nelle mie rubriche ho scritto di varie situazioni  su squadre come: Avezzano, Castel di Sangro, Città S.Angelo, Francavilla, L’Aquila, Lanciano, Ortona, Penne, Pescara, Vasto,  poi Campobasso e Termoli(che considero consanguinee). Su questo punto devo dire  che  c’è qualche risveglio di  lettori desiderosi di notizie complete sulle loro squadre: sul Penne, Termoli e Campobasso(tanti anni nel campionato abruzzese),Vastese, Teramo, Angolana ed altre……………Per me il calcio è un business  solo per grandi squadre o per glorificarsi  di una categoria o  per una città e qui vedo, come lei dice  “cotanto sfacelo nel provincialismo degli amministratori della nostra Regione”.

E’ condivisibile il fatto che Lei dice che il nome dello sport  sia stato fatto ruotare sul Pescara Calcio magari rendendo meno vitale altre realta? Senza voler “demonizzare” la vicina Pescara, perché stiamo parlando di sport e principalmente di calcio, lasciando da parte ogni velleità, possiamo dire che non abbiamo la controprova, appunto di quanto  diceva, però mi viene il dubbio sul Castel di Sangro. Città a me cara perchè  negli anni in cui Il Chieti giocava in Serie C con squadre come Cagliari, Siena Arezzo, Pontedera, Anconitana ed altre, io  giocai  con la squadra di Villa S.Maria, nelle prime esperienze  da giocatore dilettante (all’epoca per ragioni di lavoro nell’impianto idroelettrico sul fiume Sangro). Il  Castel del C.d.Sangro, che pur fondata nel 1912 ed allora giocava in Promozione,  nessuno   conosceva o era poco nota. Una squadra che alla promozione in Serie B, ispirò qualcuno per scrivere dei libri e dopo, la quasi  scomparsa dalla Serie Nazionale e ora naviga in Eccellenza, mi pare. Come si può disperdere dei valori, delle esperienze che avevano destato ammirazione? I fatti ci dicono che una squadra di calcio può essere una favola? Poi le società cosa fanno per i giocatori quando vanno via? Quasi nulla. ……………..……

L’amore o la considerazione sono per tutti gli sport e quello che ne guadagna è  la passione, anche per le politiche che fanno di sostentamento e propaganda, senza mitizzare o demonizzare nessuna disciplina sportiva. Mi si può obiettare che ci sono i soldi, ma questo basta? Ci vuole imprenditoria adeguata e preparata e le persone devono essere avviate a praticare uno sport, anche per il benessere.

Intanto, per finire caro L., bisogna anche girare il mondo e vedere tutte le altre realtà che ci circondano e non essere rintanati e non vedere ciò che accade fuori. Le auguro buon proseguimento delle festività e speriamo in una politica sportiva per l’Abruzzo.

Cordialmente Licio.

ANNO 2018, qual’è la situazione? Fate i vostri conti.

Allora mi compiaccio che una nostra squadra regionale vada avanti. Noi gli staremo dietro con la nostra storia;anche se alcuni facinorosi pseudi tifosi(!) hanno salutato i neroverdi teatini  con una boutade in una festa  della matricola Universitaria (se si svolge ancora!)che ostentavano un delfino simbolo del Pescara calcio, nostro avversario nel tifo. Tutto fuori luogo e anacronistico e avrei preferito essere salutato con i colori giallo rosso Giuliesi. Qui chiudo questa parentesi.

Gent.mo sig. Paolone,

ho già inviato qualche notizia sui nostri incontri calcistici. Volevo intanto dedicare su questo sito, campionati di qualificazione Abruzzo che mi risultano non troppo esatti.Ho dovuto ritornare sui miei passi  e cercare meglio specie per l’anno 1933-34. Infatti scartabellando sulle notizie storiche di Rocco Di Tizio  e di altre comunicazioni storiche ho dovuto ribaltare  una classifica, appunto, del 1933-34.

Risultano  infatti: Sulmona p.23(n.16 giocati), SS Chieti p. 22(n.15 giocati), Gransasso Teramo, p.21(n.16 gioc), Pescara B, p. (n.16 gioc), Giuliese,Giulianova, p. 17(n.16 gioc), Bussi Officine,p.15 (n.16 gioc),

Aquila B, p. 14 (n.16 gioc), Pol. Virtus Lanciano (-4) p. 3 (n.16 gioc),

S.S.Chieti                  CAMPIONATO  1933-34  (IV°  LIVELLO)

CAMPIONATO REGIONALE DI QUALIFICAZIONE (inizio 1° gennaio 1934), PARTECIPANTI:

1)BUSSI Officine (PE),   2) S.S. CHIETI  3) GIULIANOVA  Giuliese(TE),  4)L’AQUILA  B,  5)PESCARA  B,   6)ROSETO (TE),  7)SULMONA (AQ), 8) TERAMO Gran Sasso.    Vincitore: S.S. Chieti.          2°SULMONA.

L’U.S.CHIETI(1922) cambiò in U.S.Pippo Massangioli(1925),dopo la sua scomparsa si continuò  con l’U.S.Gloria(1931), dopo si cambiò nome come S.S.Chieti(1933).

 

La vittoria nel Girone consentì al Chieti di essere ammesso ad uno spareggio con la vincitrice del campionato Pugliese (S.S.Manfredonia), per accedere alla Serie superiore:  Manfredonia-Chieti 1-0;   Chieti-Manfredonia 1-2 Drei (C).  Chieti: Novelli, Santarelli, Di Luzio I°, Acetoso, Marinelli, Potenza, Di Lorenzo, Faiazza, Carta, Prosperi, Drei.

Fu il quarto livello della XXXIV edizione del campionato italiano di calcio.

La Seconda Divisione fu organizzata e gestita dai Direttori Regionali di Zona.

 

STAGIONE 1933-1934 - S.S.CHIETI.   Regionale di Qualificazione Abruzzo.

Classifica(secondo i nostri dati):  1°posto 24 p., 2°Sulmona - Spareggio Chieti-Manfredonia per la Serie C, perso dal Chieti - CannoniereFaiazza

Con la vittoria nel girone è ammesso ad uno spareggio con la vincitrice del camp. Pugliese (Manfredonia) per la serie superiore, ma perde entrambi gli incontri. Debutta il portiere teatino Novelli,  sarà poi allenatore del CHIETI.       

Il Chieti perde lo spareggio per la promozione in Serie C.

In altre classifiche  la Virtus risulta  penalizzata con (-4) e il Sulmona ammesso in Prima Divisione.

L’ Audax Rosetana si è ritirata all' 8a di ritorno per  provvedimenti, ma i punti conseguiti dalle altre squadre sono stati considerati validi ai fini della classifica.

Non è reperibile il risultato della partita L'Aquila "B" - Bussi vinto dall' L'Aquila "B". 3. Non risulta computata la partita Chieti-Giulianova del 22/04/1934 rinviata, e non più disputata forse per mancanza di date.(secondo i nostri dati  la partita è stata disputata secondo com’è descritta nei risultati sottostanti alla 6^ giornata di ritorno)

RISULTATI:

ANDATA:

1^Gior-(07-01-1934)-Bussi-Chieti 1-4 Di Lorenzo (4) (C).  CHIETI:D’Urbano, Prosperi, Di Luzio I°, Roccioletti, Marinelli, Ritelli, Di Lorenzo, Drei, Santarelli, Faiazza, Di Luzio II°.

2^Gior (14-01-1934)- Chieti-Pescara 4-1  reti: Drei Santarelli, Di Luzio II°. 

CHIETI:D’Urbano,Prosperi,DiLuzio1°,Roccioletti,Marinelli,Ritelli,Tucci, Drei, Santarelli, Faiazza, Di Luzio II°.      

3^Gior-(21-01-1934)-Sulmona-Chieti 2-0 Chieti:D’Urbano,Prosperi,

Di Luzio I°,Acetoso,Marinelli,Ritelli,Perfetti, Drei, Santarelli, Faiazza, Di Di Luzio II°.  

4^Gior (04-02-1934)-Chieti-Roseto  3-1 Tucci, Drei e Santarelli (C)  

5^Gior -(11-2-1934)-Giulianova-Chieti 0-1 Faiazza (C)  

6^Gior-(18-2-1934)- L’Aquila B-Chieti 3-0     

7^Gior (25-2-1934)-Chieti-Teramo 3-0 Santarelli (2) e Tucci (C)

Ritorno:

1^ Gior Gior Chieti-Bussi  3-2  Faiazza (2), Santarelli (C)          

2^GIOR-1-04-1934)-Pescara-Chieti  0-2 Di Lorenzo, Di Luzio II°(C) Chieti: D’Urbano, Prosperi, Di Luzio I°, Ritelli, Marinelli, Di Lorenzo, Faiazza, Santarelli, Di Luzio II°, Drei  

3^Gior Chieti-Sulmona 1-4 Faiazza (C)  

4^Gior -Roseto-Chieti  2-3  Prosperi, Faiazza e Drei (C),   

5^Gior-Chieti-L’Aquila 4-1 Prosperi (2) e Faiazza e Drei (C)  

6^Gior-Chieti-Giulianova 4-0 Scuccimarra, Tucci e Prosperi (2) (C)  

7^Gior (13-5-1934)-Teramo-Chieti    4-0 .

Mancano i due incontri CHIETI e Virtus Lanciano menzionati  in altre classifiche .

Classifica cannonieri: Faiazza 6; Santarelli 5;  Prosperi, Di Lorenzo, Drei 4; Tucci 3; Di Luzio II° 2, Scuccimarra 1.

23 maggio e 17 giugno

Manfredonia -Chieti,1-0 // 2-1

Il Chieti perde lo spareggio per la promozione in Serie C.

Organico squadra CHIETI 

 

Carlo  Boselli,  presidente.   Acetoso Arnaldo, Mediano.   Bressan Dino, Centr

Carlone Ernesto, Terzino,   Carta Piero, Centr,   D’Urbano Giovanni, Portiere.

Di Lorenzo, Ala.   Di Luzio Giustino  I°, Terzino,   Di Luzio Luigi  II°, Centr

Drei, Mezz   Faiazza Divinangelo, Mediano.    Mancinelli Domenico, CM.

Marinelli  Mario, Mediano.    Novelli Ermete, Portiere.   Perfetti Amilcare, Ala.

Potenza Guido, Mediano.    Prosperi Alfio, Terzino,  Ritelli Domenico,  Mediano.

Roccioletti Luigi II°, Mediano.   Santarelli Francesco, Centr. Scuccimarra  Italo, Ala.

Tucci Luigi, Ala destra.

Classifica  Campionato Regionale  di Qualificazione   1933-34

1°-Pippo Massangioli Chieti p.20.    2°Sulmona.      Poi GranSasso Teramo.    Pescara B.      

Giulianova-Giuliese.  Bussi Officine.   L’Aquila B.  Virtus Lanciano.  Audax  Rosetana(ritirata).      

CAMPIONATO REGIONALE DI QUALIFICAZIONE (inizio dicembre 1934)  

                    2^Divisione Girone unico Abruzzo 1934-35

10 SQUADRE :

AUDAX ROSETO (TE),   AVEZZANO (AQ),   BUSSI (PE),  CALCIATORI AQUILANI, L’AQUILA (AQ),  S.S.CHIETI   GIULIANOVA(TE),    GRAN SASSO DI TERAMO,  PESCARA,  SULMONA (AQ).  VincitoreGIULIANOVA,     2° S.S. CHIETI

 

STAGIONE 1934-35- ABRUZZO.  (Torneo 10 squadre).   Regionale di Qualificazione Classifica: 1°Giulianova (inizio torneo dicembre 1934) -     CannonieriCarta e Di Luzio Gino. Per il CHIETI, all’insegna della normalità ma qualche risultato fu amaro. La sconfitta in casa per 5-1 con il Giulianova  lasciò il segno  negativo negli annali come il risultato a Bussi (sconfitta per 6-0) ma alcuni risultati positivi  rialzarono le sorti della squadra. Infatti, la squadra vinse con risultati come il 6-0 con il Sulmona, il 5-0 con i calciatori Aquilani e il 7-2 con il Gran Sasso di Teramo.

 

Classifica:

 1°. F.S. Giuliese, Giulianova ,     

2°. S.S. Gran Sasso, Teramo ,     

2°. S.S. Chieti,     

4°-G.S. Bussi Officine, Bussi sul Tirino,  inoltre:  

A.S. Aquila (B = riserve), Aquila degli Abruzzi,     S.S. Audax, Roseto degli AbruzziS.S. Avezzano,   -A.S. Pescara (B = riserve),   S.S. Sulmona (B = riserve),    Calciatori Aquilani, Aquila degli Abruzzi ,  

 

Verdetti:

F.S. Giuliese,Giulianova promossa in Prima Divisione (Serie C).

1934-35   1^ Divisione

Organico dirigenza S.S.CHIETI Presidente: Carlo Boselli.  Allenatore: Revez e negli anni dopo Petrik e poi Canabal. Campo sportivo della Civitella (3.000 posti),via G.Ravizza.Colori sociali: nero- verde

Nel suo terzo torneo di qualificazione il CHIETI, pur comportandosi bene, non riuscì a vincere perché fu battuto dal Giulianova e si piazzò solamente secondo. Dopo di questo sfortunato, anche se non negativo campionato, il CHIETI si sciolse, e per  qualche anno ancora la nostra città restò senza alcuna squadra di calcio.

AMICHEVOLE: cadetti L’Aquila (serie B)-CHIETI 7-2 reti: Di Luzio II° e Ricci (C).

L’Aquila giocò con questi giocatori: Sain(P),  Angiolini, Ballardini, Bon, Corsanini,  Fortini, Giannini, La Roma, Piacentini, Rossi I°, Testoni.

Il portiere dell’Aquila Sain Orlando giocò nell’Ambrosiana-Inter nel 38-39(5 pre),nel 1939-40 nel Novara, nell’Ambrosiana-Inter Serie A 40-41, Genoa,Serie A,1942-43.

RISULTATI.

ANDATA:

1^Gior  Sulmona-CHIETI 1-0 (9-12-1934)  CHIETI: Novelli, Prosperi, Della Valle, Cerritelli, Roccioletti, Acetoso, Marinelli, Di Lorenzo, Di Luzio II°, Santarelli, Ricci. 

2^Gior  CHIETI-L’Aquila B  0-0     CHIETI: Novelli, Prosperi, Della Valle, Potenza*, Roccioletti, Perfetti*, Marinelli, Di Lorenzo, Di Luzio II°, Santarelli, Scuccimarra*. Giocatori subentrati a inizio partita*.     

3^Gior Avezzano-CHIETI 1-1 reti: Ricci (C)      

4^GiorChieti-Pescara  1-1 (20-12-1934)rete: Di Luzio II° per il Chieti.        

5^Gior  Audax Roseto-CHIETI 4-2  .rete: Francesco Santarelli per il Chieti.    

6^ Gior Calciatori Aquilani-CHIETI 1-3 (13-01-1935)reti: Tucci, Santarelli e Di Luzio II°(C) (amichevole per assenza arbitro  (recupero) (17-02-1935) Calciatori Aquilani- CHIETI 1-1 reti: Tucci (C),

7^Gior CHIETI-Giulianova 1-5 (27 -01-1935) reti: Di Luzio II°(C).

8^Gior CHIETI-Bussi 3-0. reti: Di Luzio II°, Scuccimarra e Tucci (C)

9^Gior  G.S. Teramo-CHIETI 1-1 reti: Tucci. (Campo neutro di Ascoli).      

RITORNO:

10^Gior CHIETI-Sulmona  6-0 (3-03-1935) reti: Carta (3), Tucci, Ricci e Di Luzio II°.

11^Gior L’Aquila B-CHIETI 7-2. Reti per il Chieti, Di Luzio ii° e Ricci.

12^Gior CHIETI-Avezzano 1-0 reti: Carta.

13^Gior Pescara-CHIETI  0-2 (per rinuncia) 

14^Gior CHIETI-Audax Roseto 1-0 reti: Di Luzio II°.

15^Gior CHIETI-Calciatori Aquilani  5-0 reti: Carta (2), Scuccimarra, Di Luzio II° e Ricci.

16^Gior Giulianova-CHIETI 2-0 (5 maggio 1935)       

17^Gior CHIETI-Gran Sasso Teramo 7-2 reti: Tucci (3),Carta (2),Roccioletti II°, Di Luzio II°(C).

18^Gior Bussi-CHIETI 6-0.        

Classifica cannonieri del Chieti:

Carta, Di Luzio Gino 8; Tucci 7; Ricci 4, Santarelli, Scuccimarra 2, Roccioletti Giuseppe 1.

Posizioni squadre Abruzzesi:

 La squadra dell’Aquila è la prima abruzzese che gioca in un campionato nazionale di Serie B,  nel girone A (1934-35) e si classificherà al 4° posto con p. 32 insieme al Verona. Vincerà il Bari p.37 seguito dal Modena p. 36 e Pistoiese p. 34. Nel campionato 1936-37 retrocederà con p. 24 in Serie C dopo spareggi con Catania (28), Catanzarese(24) e Viareggio(14).

Nella serie C-girone E del  1937-38 la squadra dell’Aquila si classificò al 2° posto mentre il Popoli Simaz all’11° posto.

Continuò in Serie C-Girone G, 1938-39  insieme a Simaz Popoli(3°), Pescara(8°) e alla stessa Aquila (5°).

Nella serie C 1939-40 troviamo: Girone G = L’Aquila, Teramo, Pescara, Dinasimaz e Giulianova Castrum(retrocesse in 1^ Divisione Regionale)

Nella serie C 1940-41 girone F = Pescara(promosso in serie B), Teramo, CHIETI, Lanciano.  Nel girone G=L’Aquila

Scritto  da Licio Esposito il  28  febbraio  2018

La locandina rappresenta il Chieti campionato Abruzzese 1933-34

Condividi
Pin It